Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Finale di Coppa Italia, massima allerta

attesi 60.000 tifosi nella Capitale. Disposto un piano sicurezza

Domenica città blindata per la finale di Coppa Italia tra Juventus e Napoli che si giocherà allo stadio Olimpico. Sono attesi circa 60.000 tifosi e la questura di Roma ha disposto le misure di sicurezza dopo i sopralluoghi effettuati dalla polizia di Stato e dall Polizia Municipale. Ecco nel dettaglio alcune misure di sicurezza previste:

-Ci saranno percorsi differenziati per le due tifoserie che raggiungeranno lo stadio
-Sarà potenziato il controllo nelle aree di scambio
-Il servizio navetta tra le aree di scambio e lo stadio sarà scortato
-La Questura ricorda anche che tutti i veicoli privati che verranno lasciati in sosta nelle aree di scambio verranno tenuti sotto sorveglianza fino al termine della gara
-L'apertura dei varchi all'Olimpico sarà anticipata alle 17

Per quanto riguarda la viabilità sono previste deviazioni al traffico con la chiusura di alcune strade come viale dello Stadio Olimpico, la chiusura di piazzale Clodio e circonvallazione Clodia. Per i tifosi juventini e napoletani è stato rivolto un invito ufficiale a seguire esclusivamente i percorsi indicati senza tenere conto di eventuali percorsi alternativi suggeriti dai dispositivi satellitari.

Nello specifico, i tifosi juventini che raggiungeranno la capitale a bordo di mezzi privati tramite autostrade o vie consolari percorreranno il Gra per fare ingresso in città attraverso la via Aurelia, proseguendo per via Aurelia Antica, via di Torre Rossa, piazza di Villa Carpegna, via Gregorio VII, piazza Pio XI e via Anastasio II, fino a raggiungere via Cipro. Lì troveranno aree di sosta che saranno sorvegliate durante tutto il match e le navette che dalle 16 partiranno, scortate, per raggiungere l'Olimpico. La stessa modalità vale per gli juventini che si trovano già a Roma.

[19-05-2012]

 
Lascia il tuo commento