Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Quella casa nel bosco

di Drew Goddard. Con Chris Hemsworth, Richard Jenkins

di Svevo Moltrasio

Cinque giovanotti se ne vanno in vacanza nella solita catapecchia sperduta in mezzo ai boschi. Potranno mancare gli zombie? No, ovvio.

Scritto e diretto da Drew Goddard, qui all’esordio come regista ma con alle spalle lo script di CLOVERFIELD, il film si segnala anche per il co-sceneggiatore e produttore Joss Whedon, autore del maxi successo THE AVENGERS. Da quest’ultimo titolo arriva anche uno dei protagonisti: il Thor Chris Hemsworth. La critica in patria, e non solo, ha applaudito la pellicola.

Goddard già dal prologo mostra la traccia narrativa destinata a creare scompiglio in un impianto altrimenti dichiaratamente risaputo: da un lato la storia in superficie, giocata con tutti i cliché dell’horror in mezzo ai boschi con mattanza di giovincelli, dall’altro quello che si svolge nei sotterranei, con una vera e propria sala regia. Nonostante non manchino il divertimento e l’ironia, le due tracce non sembrano dar vita a momenti degni di nota, e anzi il tutto rischia di essere solo un espediente incapace però di dare sostanza.

Ma finiti gli stereotipi, quando i due piani iniziano ad interagire più direttamente, il film entra in un vortice di scoperte, anche truculente, che segnano un netto scarto in avanti trasformando la pellicola in un gustosissimo delirio apocalittico. Forse Goddard non sfrutta appieno tutte le carte, e il metacinema di genere è stato già ampiamente smontato e rimontato da Wes Craven, ma l’ultima mezz’ora è tra le migliori pagine horror dell’ultimo decennio.
 



votanti: 2
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[17-05-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE