Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Acquisto Alitalia

sfida tra Air One e Aeroflot

Meno uno, e non è finita qui. Dalla partita per l’acquisizione di Alitalia si tira fuori Mediobanca che, con Texas Pacific group, rappresentava un’autorevole candidata all’acquisto della compagnia.

Troppi i motivi per lasciare: dietro l’ammissione di non essere in grado di rispondere alla procedura che vincola l’acquisto di Alitalia si celerebbero motivazioni molto meno teoriche e più pratiche. Dal requisito di italianità al versamento della cauzione di 50 milioni di euro giudicata troppo esosa, fino ai rapporti con i sindacati.

Sindacati irrequieti soprattutto negli ultimi giorni, sindacati capaci di bloccare l’intero flusso di volo nell’italico cielo. Sindacati che con i loro scioperi hanno da una parte ulteriormente allontanato i passeggeri e dall’altra hanno provocato pesanti perdite in termini di liquidità. Il prossimo passo dell’affare alitalia passa per la presentazione delle offerte vincolanti che dovranno tenere conto, oltre che al prezzo, anche della volontà di acquisire un Il tutto entro il 2 luglio. I candidati sono rimasti in due: Aeroflot da una parte, Airone dall’altra. Ne resterà soltanto una.

 
 

[30-05-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE