Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Operazione antiusura della Squadra mobile

arrestato Vittorio Di Gangi. Vittime di usurai commercianti, imprenditori ed artigiani

Commercianti, imprenditori, artigiani ed un agente di commercio; erano finiti tutti nella rete degli usurai. Tra di loro c’è anche chi, in passato, aveva tentato il suicidio. Gli uomini della Squadra mobile hanno ascoltato il racconto di decine di testimoni che avevano contratto debiti a tassi usurai; dal 5 al 10% mensile. Il caso più assurdo è quello di un imprenditore che da un debito iniziale di 70.000 euro si trovava oggi a dover pagare oltre un milione di euro.

L’operazione antiusura della polizia, scattata alle prime luci dell’alba, ha visto l’impiego di 300 agenti ed oltre 40 perquisizioni in città disposte dalla Direzione distrettuale antimafia.

Al termine delle indagini è emerso un giro di usura gestito da un noto pregiudicato romano: Vittorio Di Gangi, detto "Er nasca". L’uomo è stato arrestato in mattinata e nella sua abitazione, una villa sulla via Appia Nuova. La polizia nella casa di Di Gangi ha trovato un revolver calibro 38 con matricola abrasa. La famiglia Di Gangi –spiegano dalla Questura- era già nota alle forze dell’ordine per presunti contatti con affiliati all’ex banda della Magliana

[09-05-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia