Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, non basta Totti: col Catania solo un pareggio

Il capitano sigla una doppietta nel giorno della sua cinquecentesima in A, ma finisce 2-2.

La Roma conclude con Totti. Il capitano, nel giorno delle sue cinquecento presenze in serie A, sigla una splendida doppietta e consente ai suoi di raccogliere un pareggio con il Catania nell’ultima partita casalinga di questa disastrata stagione. La festa del numero dieci giallorosso, incompleta per il risultato finale, fa il paio con quella per lo storico massaggiatore Giorgio Rossi, che va in pensione dopo cinquantacinque anni  dedicati alla causa romanista. Una doppia ricorrenza che certo meritava qualcosa in più sul campo, dove la Roma non ha demeritato ma è mancata ancora una volta sotto l’aspetto della determinazione e del carattere.

PRIMO TEMPO – Nessuna sorpresa nella formazione di Luis Enrique, che, privo di esterni di ruolo, è costretto a schierare Marquinho sulla sinistra. I giallorossi partono forte, e dopo due minuti Pjanic si trova da solo davanti al portiere dopo una bella azione in velocità, ma viene fermato all’ultimo istante. La serata di Totti, paradossalmente, inizia male: al 7’, infatti, è suo l’errore dal dischetto, dopo un rigore concesso molto generosamente dal signor Peruzzo per sandwich su Borini. Il capitano viene ipnotizzato dall’ex laziale Carrizo, e sbaglia anche la ribattuta. Il portiere argentino si ripete ancora su Totti al 16’, che batte da distanza ravvicinata. Dopo un iniziale sbandamento, il Catania esce e mette in difficoltà la Roma. Al 17’ Bergessio viene ottimamente servito da Gomez, ma conclude con un diagonale debole. Al 23’ Lobont si oppone alla grande su un tiro da distanza ravvicinata di Legrottaglie. L’ultima occasione del primo tempo è per Borini, che chiude un triangolo con un impalpabile Osvaldo ma conclude a lato dai 16 metri.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa i giallorossi provano ad alzare il ritmo della gara, e trovano il gol dopo 6’ su un’invenzione di Francesco Totti: il capitano arma un rasoterra di sinistro dai 20 metri che lascia di stucco Carrizo. Ma il vantaggio dura poco: all’11’ un fallo molto ingenuo di Heinze su Barrientos in area induce Peruzzo a concedere il rigore, che Lodi trasforma. Al 18’ Osvaldo esce fra i fischi e lascia il posto a Bojan. Al 22’ il Catania va addirittura in vantaggio: Gomez su punizione serve Marchese al limite dell’area e il terzino sinistro, su dormita generale della retroguardia giallorossa, fredda Lobont. Mentre dalla curva Sud iniziano a piovere fischi, la Roma trova il pari ancora con Totti: stavolta il capitano mette in rete da distanza ravvicinata dopo una bella combinazione Marquinho-Pjanic. La Roma prova un assedio finale, ma trova sulla sua strada uno strepitoso Carrizo, prima su un tiro a girare di Bojan sotto al sette e poi su Pjanic e Lamela, entrambi a tu per tu con l’argentino. Se si temeva una contestazione nel finale, non arriva: piuttosto, sullo stadio cala un velo d’indifferenza.

La pensione di Rossi, le cinquecento in A di Totti, e ancora il ritorno da avversario (chissà…) di Vincenzo Montella. Certo tanti “incroci” meritavano una cornice più “significativa” sul piano agonistico: la squadra sembra in vacanza – da una stagione che già di suo è stata mediocre – ormai da un paio di partite, e le antenne dei tifosi sembrano drizzate più sul futuro prossimo che su questo scorcio malinconico di campionato. Ciò non impedisce di celebrare il più grande campione che la Roma abbia mai avuto, ancora una volta protagonista e, se c’erano dubbi, di una categoria superiore rispetto a tutti gli altri. Domenica chiusura ancor meno significativa a Cesena.

Simone Luciani

Roma-Catania 2-2

Roma: Lobont; Taddei, Kjaer, Heinze, Marquinho; Gago, De Rossi, Pjanic (41' st Simplicio); Borini (26' st Lamela), Totti, Osvaldo (19' st Bojan). A disposizione: Curci, Greco, Perrotta, Tallo. All.: Luis Enrique.
Catania: Carrizo; Motta, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Izco, Lodi, Almiron, Gomez, Bergessio (34' st Catellani), Barrientos (35' st Seymour). A disposizione: Kosicky, Biagianti, Ricchiuti, Lanzafame, Ebagua. All.: Montella
Arbitro: Peruzzo
Marcatori: 7' st Totti, 32' st (R), 13' st rig. Lodi (C), 22' st Marchese (C)
Ammoniti: De Rossi, Pjanic, Taddei (R), Barrientos, Lodi (C)

[05-05-2012]

 
Lascia il tuo commento