Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Il Papa in visita al Gemelli

Benedetto XVI al Policlinico nella giornata per la ricerca e nel 50░ anniversario dalla nascita della facoltÓ di Medicina e chirurgia

Cinquanta anni fa nasceva la facoltà di Medicina e Chirurgia del Policlinico Agostino Gemelli. Oggi, nella giornata per la ricerca, per la quinta volta Benedetto XVI ha visitato l’università ed il Policlinico a nord di Roma. Medici, studenti e anche qualche paziente hanno ascoltato Benedetto XVI nel piazzale antistante l'auditorium della facoltà. Il Papa ha ribadito l’importanza del rapporto tra scienza e fede. "È importante che la cultura riscopra il vigore del significato ed il dinamismo della trascendenza - ha detto Razinger-. Scienza e fede hanno una reciprocità feconda, quasi una complementare esigenza dell'intelligenza del reale".

A salutare il Papa c'era il presidente della camera Gianfranco Fini, esponenti del governo come il ministro della Salute Renato Balduzzi ed i rappresentanti della politica locale; il sindaco Alemanno, il presidente della Regione Lazio Renata Polverini e della Provincia di Roma Nicola Zingaretti. Rivolgendosi ai pazienti del Policlinico Gemelli, Benedetto XVI ha voluto assicurare loro la sua “preghiera” ed il suo “affetto”. Poi in tarda mattinata, dopo circa un’ora di visita, il Papa è tornato in Vaticano.

Nella giornata internazionale della ricerca è anche tempo di bilanci per il Gemelli; il Policlinico universitario conta più di 700 ricercatori impegnati in 35 istituti e ben 1500 lavori scientifici pubblicati ogni anno. Nella sala antistante all’Auditorium è stato allestito un grande stand per mostrare gli ultimi lavori scientifici prodotti.

[03-05-2012]

 
Lascia il tuo commento