Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Lazio, 4 partite per il paradiso

Dopo la sconfitta di Novara i biancocelesti affrontano l'Udinese, altra pretendente al terzo posto

"Vogliamo raggiungere il paradiso. Siamo terzi, ne abbiamo parlato anche ieri con i ragazzi, siamo concentratissimi per dare il 110% da qui fino alla fine del campionato". Alla vigilia della sfida con l'Udinese, il tecnico della Lazio Edy Reja ribadisce l'importanza di centrare un piazzamento in Champions. Domani sarà un vero e proprio scontro diretto. "Gli scontri diretti sono determinati, e questa partita lo è - ha spiegato l'allenatore -. Può decidere le sorti di una o dell'altra compagine. Veniamo da un momento non positivo, quindi è una gara importante e determinante. Dobbiamo affrontarla nella maniera giusta". 

Intanto la tifoseria si è stretta ieri alla squadra esponendo a Formello uno striscione di incitamento. "Lo abbiamo accolto con grandissimo piacere. In questo momento di difficoltà i veri tifosi sono venuti qui, i ragazzi hanno visto questo striscione che ha dato ulteriore carica", ha sottolineato. Reja poi ha detto la sua sull'addio di Guardiola. "Vedere giocare il Barcellona di questi anni è stato qualcosa di straordinario. Guardiola lo capisco perfettamente, sto da 2-3 anni qui alla Lazio, so cosa significa preparare la gara, guardare videocassette, la tensione. A volte si ha la necessità di staccare veramente. Il suo addio mi ha commosso, e ho apprezzato questo sistema per chiudere una parentesi e aprirne un'altra". Non è imminente però un addio di Reja al calcio. "C'è pressione, ma voglio continuare a fare questo lavoro. Non so se qua o da altra parte, adesso però dobbiamo raggiungere il nostro obiettivo" ha concluso il tecnico.

 
TAG: Lazio - Reja - Udinese
 

[28-04-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE