Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Narcotraffico, 32 arresti. Sgominata banda con sede al Trullo

importavano la droga da Spagna ed Albania

32 arresti, 55 chili tra hashish e cocaina, 570.000 euro in contanti sequestrati insieme a 9 pistole. Sono i numeri di una vasta operazione dei carabinieri che, dopo due anni di indagini, sono riusciti a sgominare una pericolosa organizzazione criminale romana  specializzata nel traffico internazionale di stupefacenti e con base operativa in via Giovanni Porzio, al Trullo. "E' un'operazione strategica - ha spiegato il Procuratore aggiunto della Procura di Roma Giancarlo Capaldo -un colpo alla criminalità importante poiché coinvolge una delle zone più rilevanti di Roma nell'ambito della criminalità organizzata. Sia il nome della Magliana che del Trullo porta infatti la mente a ricordi legati alla storia criminale romana per vari insediamenti di personaggi e gruppi legati alla criminalità organizzata. E' chiaro che l'operazione è strategica poiché dalle indagini è emersa una realtà criminale di notevole spessore".

Dalle prime luci dell’alba i militari hanno eseguito perquisizioni ed arresti nel lazio, nelle marche, in toscana ed emilia romagna. A capo dell’organizzazione criminale c’era Fortunato Stassi, di 55 anni, della provincia di trapani e gia’ noto alle forze dell’ordine per reati legati al traffico di droga.

Nel corso dell'operazione i militari hanno portato a termine due importanti sequestri di denaro contante; 221 e 340 mila euro. Si tratta dei proventi della vendita della droga sequestrati durante un trasferimento di un portavalori. Da qui i carabinieri hanno ricostruito i ruoli dell’organizzazione. Lo stupefacente veniva importato dalla spagna e dall’albania e poi venduto al dettaglio nella piazza romana, soprattutto a roma sud. A gestire i contatti con le organizzazioni crimnali estere era antonio maria rinaldi, classe 1948. Rinaldi era stato poi assassinato in un agguato a colpi di pistola, il 24 gennaio scorso, vicino alla sua abitazione in via del Fontanile Arenato, alla Pisana.
 
 

[18-04-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE