Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Alemanno: "Ho tutta l'intenzione di ricandidarmi"

uno sguardo alle amministrative del 2013

Manca un anno alle prossime elezioni amministrative che assegneranno la poltrona di sindaco di Roma. Gianni Alemanno ha già annunciato la sua intenzione di ricandidarsi e con molta probabilità, salvo sorprese nel corso delle primarie, il suo avversario principale sarà l'attuale presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti.

"Sono contento che si continuino a ripetere le stesse cose: evidentemente la mia candidatura fa paura -ha detto Alemanno- se continua ad esserci tutta questa mitologia sulla mia voglia di non ricandidarmi. In realtà, io ho tutta l'intenzione di ricandidarmi nel 2013". "Ho detto sia all'interno che all'esterno del Pdl - ha aggiunto Alemanno - che ho tutta l'intenzione di ricandidarmi".

Il terzo incomodo alle prossime elezioni comunali potrebbe essere La Destra. Il partito di Storace, che proporrebbe proprio l'ex presidente di Regione a candidato sindaco, potrebbe togliere voti al Pdl. Intanto l'Udc ha annunciato il mancato appoggio ad Alemanno ed al Pdl (già in consiglio l'Udc è all'opposizione) con la presentazione di un candidato proprio. "Alemanno si metta l'anima in pace. Vogliamo guidare la città. Nel 2013 avremo un nostro candidato" ha detto Pierferdinando Casini. E' probabile che la scelta dell'Udc sul candidato cada sul giovane Alessandro Onorato. Insomma, il duello a due Alemanno - Zingaretti pare non essere poi così scontato. Intanto nel Pd c'è chi propone le primarie per le amministrative 2013. L'attuale presidente del X Municipio Sandro Medici, ha lanciato la sfida: "Una scelta che è l'esito finale, anche un po' tormentato, di una pressione che ho sentito nei miei confronti da parte di tanta gente, di tante associazioni, di tanti sguardi", racconta Medici. "Il fatto di trovarmi in competizione, sia pur fraterna e leale, con un compagno come Nicola Zingaretti - prosegue Medici - mi aiuta e mi conforta in questa scelta". "Mi piacerebbe che si arrivasse a queste primarie - aveva spiegato Medici - costruendo un pensiero su Roma, con una raccolta di tutte le proposte e i desideri che questa città potrebbe esprimere. E poi metterli tutti assieme e farli diventare un orizzonte da sottoporre alle primarie".
 
 

[15-04-2012]

 
Lascia il tuo commento