Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Lazio, Reja: "Juve non imbattibile"

I biancocelesti in piena corsa Champions affrontano la Juve capolista


«Juventus imbattibile? Vincere con la Juventus è molto difficile ma ogni partita ha una storia a sè. Se consideriamo le sfide precedenti con la Juve, l'anno scorso abbiamo perso all'ultimo secondo e quest'anno abbiamo perso, ma non meritandolo per il gioco espresso. Se ci deve essere compensazione, mi auguro che la fortuna possa girare a favore della Lazio stavolta. Vorrebbe dire aumentare di molto percentuali per raggiungere la Champions». Il tecnico della Lazio, Edy Reja è ottimista per il big match di domani sera contro la Juventus. La squadra biancoceleste dopo il successo sul Napoli vuole continuare a fare punti per mantenere il terzo posto. «Contro la Juventus è una sfida bellissima contro una squadra che vive un momento straordinario di forma. Sarà una gara difficilissima, oltretutto mi sono arrivate due notizie brutte ossia che Radu e Konko non ci saranno. Dovrò fare delle valutazioni e valutare le condizioni di Brocchi e Matuzalem. Abbiamo qualche problemino, mi sarebbe piaciuto affrontare questa compagine con una rosa adeguata, pertanto dovremmo trovare delle soluzioni all'interno. Scenderanno in campo undici giocatori che sicuramente che stanno bene. La classifica dice che è uno scontro tra prima e terza, quindi di valori ne abbiamo anche noi», sottolinea l'allenatore biancoceleste che sa come affrontare la squadra di Conte. «Sappiamo che lavorano bene sugli esterni, hanno dei buoni attaccanti e anche i centrocampisti si inseriscono bene. Una squadra che ha tutto, carattere, temperamento, qualità, brava nelle ripartenza. E la classifica lo sta dicendo. Adesso -dice- è nel suo momento migliore, dopo qualche difficoltà all'inizio ha trovato l'assetto tattico. Devo fare i complimenti a Conte che ha fatto un lavoro straordinario».

Reja esprime poi un giudizio molto positivo su Mauri decisivo contro il Napoli con un gol capolavoro. «Vive serenamente questo periodo non ha niente di cui temere, è un giocatore al 100% della Lazio. Quando gioca ha sempre fatto delle ottime prestazioni, è di una serenità quasi disarmante, e non ci sono problemi. In settimana ci saranno dei colloqui ma credo sia una prassi visto che è stato fatto il suo nome. Sembra che la Lazio sia stata già condannata. Brocchi e Mauri si sentono totalmente al di fuori da questa vicenda». L'allenatore della Lazio domani fa 100 in panchina con la squadra capitolina. «Bello, molto bello. Oltretutto veniamo da un risultato importante come quello con il Napoli. Adesso abbiamo due trasferte e dobbiamo tornare a casa con punti. Domani avremo sicuramente difficoltà ma entreremo in campo e cercheremo per 90 minuti di dare battaglia». Sulla corsa Champions, aggiunge: «abbiamo un buon margine ma non credo che il Napoli sia fuori dalla corsa. Servono 65-66 punti. Poi dobbiamo vedere partita dopo partita perchè questa media può alzarsi o abbassarsi. Ci sono compagini che possono ancora lottare per il terzo posto».
 
TAG: Lazio - Reja - Serie A
 

[10-04-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE