Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

E' morto l'81enne picchiato durante una rapina a Viterbo

Ausonio Zappa deceduto dopo 11 giorni di coma. Si aggrava la posizione dei quattro romeni

Non ce l'ha fatta Ausonio Zappa. E' morto dopo 11 giorni di coma il professore picchiato selvaggiamente durante una rapina nella sua villa a Bagnaia, a pochi chilometri da Viterbo. Il professor Zappa, fondatore della Nuova Accademia Belle Arti, era stato colpito con una spranga di ferro alla testa la notte tra il 27 e il 28 marzo scorso da due giovani romeni, uno di 19 e uno di 23 anni. Altri due, anche loro giovanissimi, facevano da palo. Uno era il figlio della badante che, qualche anno fa, aveva assistito la suocera della vittima e conosceva bene la villa in cui è avvenuta l'aggressione.

I quattro furono individuati e arrestati poche ore dopo dai carabinieri del comando provinciale di Viterbo per concorso in rapina, sequestro di persona e e tentato omicidio. Tre confessarono subito le loro responsabilità. Il quarto, che all'inizio si era rifiutato di rispondere alle domande del Pm Paolo Conti, alcuni giorni dopo, durante l'interrogatorio di garanzia, ammise di aver partecipato alla rapina. Sono detenuti nel carcere Mammagialla di Viterbo. Il romeno di 19 anni il 3 aprile scorso tentò il suicidio in carcere.

Ora la posizione dei quattro romeni si aggrava. L'accusa iniziale di tentato omicidio, dopo la morte dell'anziano docente universitario, con tutta probabilità verrà trasformata in omicidio. Intanto, nell'ospedale di Belcolle, dove è avvenuto il decesso, si ssono recatio decine di persone per far visita ai familiari di Zappa. I funerali verranno celebrati martedì prossimo a Viterbo.
 
 

[07-04-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE