Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, Luis Enrique punta il terzo posto

Difficile trasferta a Lecce per i giallorossi che hanno ancora speranze Champions

Bel gioco e risultati: solo così si può puntare alla Champions League. Luis Enrique lancia la Roma nella volata finale verso l'Europa. I giallorossi, attualmente staccati di 4 punti dal terzo posto, domani fanno visita al Lecce. «Il risultato è la cosa più importante e il risultato arriverà più facilmente se si gioca bene», dice il tecnico spagnolo. Inutile proporre tabelle all'asturiano. «Non ho fatto calcoli, mi interessa solo la partita di domani. Non so quante vittorie possano servire per arrivare in Champions. Mancano solo 8 partite, la gara più importante è quella che giochiamo domani. Non penso ai prossimi impegni, mi preoccupa solo il Lecce e in campo manderò la formazione migliore», ripete Luis Enrique. La Roma è reduce dal rotondo successo casalingo per 5-2 ottenuto domenica contro il Novara. «La squadra è cresciuta e sono contento di quello che vedo. Ognuno sa che si gioca tantissimo a livello individuale e di squadra. Dobbiamo essere tutti all'altezza della situazione per giocarci la Champions», prosegue Luis Enrique. I punti in palio domani hanno un valore notevole anche per gli avversari della Roma. «Il Lecce ha bisogno di vincere, è in una situazione di classifica pericolosa. Mi aspetto una prestazione buona dalla Roma, per noi è una gara importantissima», ribadisce. Contro il Novara, si è fatto apprezzare in particolare Marquinho. Il centrocampista brasiliano, arrivato nel mercato invernale, si è rivelato molto utile nella prima fase della sua avventura italiana. «Marquinho è un giocatore maturo, vuole essere importante. Si è adattato in fretta, in tempi record, mi aspetto ancora di più da lui: ha tanta qualità, può essere un elemento importante».

 
 

[06-04-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE