Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Persone scomparse, Lazio al primo posto

ecco i numero del Ministero

Sono 24.912 le persone scomparse in Italia dal 1974 ad oggi. Un numero impressionante ed in costante aggiornamento. Sono 25 le denunce che ogni giorno arrivano alle forze dell’ordine, in ventiquattro casi le ricerche vanno a buon fine, di una persona invece si perde ogni traccia.

Per lo più a mancare all’appello sono gli stranieri (oltre 15.500), in maggioranza romeni e afghani, più in generale abitanti del nord africa e dell’est europa. Tanti, tantissimi i minorenni spariti: oltre 10.000. Aumentano i casi di separazioni in seguito a matrimoni misti, dove uno dei genitori si porta via i figli; aumentano i fenomeni di nomadismo e quelli di minori stranieri che vanno e vengono dalle case di accoglienza; in crescita anche le fughe degli adolescenti, che fortutamente si risolvono nel giro di un paio di giorni. In queste classifiche, il Lazio si piazza spesso al primo posto.

"Il Lazio è una grossa regione con molti campi nomadi -spiega  Michele Penta, commissario straordinario persone scomparse -, nelle grandi aree urbane è chiaro che il fenomeno è più alto che in altre regioni. In Valle d'Aosta, ad esempio, si scompare poco".

Nel 70% dei casi è impossibile stabilire i motivi per i quali si perdono le tracce di una persona. Nel 15% parliamo di allontanamenti da istituti o comunità, nell’11% è un atto volontario. Una minima parte – 90 casi sul totale – coinvolgono con tutta probabilita’ persone vittime di reati.

[30-03-2012]

 
Lascia il tuo commento