Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Inchiesta Punti verde, presunte tangenti per giardini mai realizzati

si allarga l'inchiesta della Procura, 4 arresti e 19 perquisizioni

Quattro arresti, 19 perquisizioni e una lunga schiera di indagati per una truffa da 11 milioni di euro. L’inchiesta della Procura sul presunto scandalo dei Punti verde qualità rappresenterebbe -se le accuse saranno comfermate- l’ennesima pagina di malaffare che rischia di abbattersi sui palazzi della politica romana. 

Il via alle indagini la ha dato la denuncia di due architetti coinvolti nella realizzazione di parchi attrezzati che si sono visti accreditare fondi non dovuti. Due persone che, secondo le prime ricostruzioni dei Pm, avrebbero dovuto fare da ponte per il transito di somme illecite. Tra i casi finiti nel mirino dei procuratori aggiunti Alberto Caperna e Nello Rossi, quello di Spinaceto è stato definito dal Gip Bernadette Nicotra come esemplificativo di un vero e proprio sistema. 

Per attrezzare un’area verde di quasi 175 mila metri quadrati nella periferia sud sarebbe stato acceso un mutuo da 16 milioni di euro, con il Campidoglio impegnato come fideiussore al 95%. Grazie alla compiacenza dei dirigenti del comune di Roma, Volpe e Parisi, i primi fondi sarebbero stati stanziati a fovore degli imprenditori Bernardini e Dolce.  Un business a sei zeri, spartito all’ombra di conti cointestati, firme false e somme stanziate per opere mai completate: questo il quadro accusatorio delineato dagli inquirenti, che indagano per i reati di truffa aggravata, falsità ideologica e corruzione.   

"I punti verdi qualità li hanno fatti i miei predecessori. La Procura è intervenuta su nostra denuncia. Sulla vicenda "pagherà chi ha sbagliato" ha detto il sindaco Gianni Alemanno. Gli hanno fatto eco per tutta la giornata i commenti dell’intero arco consiliare capitolino. “Offesa ai romani. Cose incredibili. Vicenda vergognosa” hanno battuto i comunicati di tutte le forze politiche. Intanto il Campidoglio si sarebbe esposto per quasi 400 milioni di euro.

I punti verde - I Punti Verde Qualità nascono con l'obiettivo di riqualificare parti periferiche della città e divenire punti di aggregazione. Si tratta di aree messe a bando in cui il parco pubblico è in funzione delle dimensioni dell'area. A Roma ne esistono sedici su 75 messi a bando. Sin dall'inizio, il progetto impegnava il Comune a farsi garante fino al 95 per cento della somma da investire con fideiussioni che riguardano anche gli arredi e le prestazioni professionali.

[29-03-2012]

 
Lascia il tuo commento