Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Operazione Caucaso, 10 arresti

per eludere i controlli la droga era nascosta in vestiti imbevuti di coca

Avevano allestito una raffineria in casa, al villaggio Prenestino, per estrarre cocaina dai vestiti. Gli indumenti venivano infatti imbevuti di droga per eludere i controlli. Poi dal laboratorio casalingo si provvedeva alla trasformazione della cocaina arrivata dal Perù e che veniva venduta sul mercato romano.

I carabinieri hanno sgominato questa vera e propria associazione a delinquere finalizzata all’importazione, produzione e allo smercio della sostanza stupefacente. Sono state eseguite dieci ordinanze di custodia cautelare, gli arrestati dovranno rispondere di traffico internazionale di stupefacenti. A capo dell'organizzazione c'era un romano di 32 anni. A casa del giovane, al villaggio Prenestino, i militari hanno sequestrato un borsone pieno di indumenti intrisi di cocaina purissima al 90 per cento e proveniente dal Perù. Le indagini sono partite a novembre scorso con l'arresto di quattro persone: due georgiani, un peruviano e la compagna del capo dell'organizzazione.

[29-03-2012]

 
Lascia il tuo commento