Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Nuova legge sugli abusi edilizi

multe triplicate

Una nuova legge sugli abusi edilizi, firmata dall’assessore all’urbanistica e che verrà presentata in giunta la prossima settimana, prevede sanzioni molto più severe rispetto al passato per contrastare il fenomeno del mattone selvaggio.

Le multe saranno addirittura triplicate. Per una costruzine non autorizzata si dovranno pagare fino a 20mila euro e per un cambio di destinazione d’uso fino a 25mila. Chi non rispetterà l’obbligo di affiggere fuori dai cantieri il cartello con l’autorizzazione ai lavori dovrà sborsare dai 200 ai 600 euro.

Alla linea dura si è arrivati per tentare di porre un freno a un fenomeno diventato ormai dilagante a roma e provincia. Stando ai dati forniti dalla regione, la capitale nel 2005, con un totale di 2339 violazioni, si è confermata una delle città con il maggior numero di abusi. Il municipio in cui di più si costruisce in barba alle regole è il tredicesimo, quello di ostia, con 209 casi, seguito da torbellamonaca con 232 e da primavalle con 177. Non va melio nel centro storico dove sono stati registrati 137 casi di violazioni.

Non solo, gli esperti parlano già di abusivismo di seconda generazione che sarebbe per lo più rivolte ad aree verdi, come quella del parco di veio, per le proprie speculazioni di lusso.

La nuova legge regionale stabilisce la creazione di un fondo di 500mila euro che dovrà anticipare le spese sostenute dai comuni per la demolizione degli immobili. Il fondo nel tempo verrà incrementato proprio dagli introiti derivati dalle multe.
Verrà inoltre istituito un osservatorio con il compito di monitorare il territorio regionale in tempo reale. Ai comuni l’obbligo di aggiornare sulla situazione ogni due mesi. “visto che ci sono enti locali più fragili o più disattenti - ha fatto sapere l’assessore pompili - la legge sarà uno strumento in mano alla regione per intervenire non solo con demolizioni immediate ma anche con indagini approfondite sul territorio da svolgere grazie alla collaborazione della polizia giudiziaria”.

 
TAG: casa
 

[23-05-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE