Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Rapinarono una banca il 19 marzo, arrestati

il colpo in un istituto di credito a Fonte Nuova

Avevano messo a segno una rapina lo scorso 19 marzo; armati di taglierino avevano portato via 16.000 euro dalla Banca Credito Cooperativo di Fonte Nuova, poi erano fuggiti a bordo di un motociclo. I Carabinieri della compagnia di Monterotondo, analizzando i filmati dell'impianto di videosorveglianza della banca, hanno prima recuperato la moto utilizzata nella fuga, poi risultata rubata, e poi sono risaliti ai rapinatori. Sono stati fermati tre pregiudicati, due romani di 27 e 58 anni residenti nel quartiere del Tiburtino III ed un algerino di 37 anni. I tre sono ritenuti i responsabili della rapina. Ad incastrare i tre anche alcune impronte lasciate sulla scena del crimine.

Dall’attenta analisi dei filmati ripresi dalle telecamere di altri esercizi commerciali della zona i Carabinieri hanno potuto individuare anche un’autovettura, dalla quale i due rapinatori erano scesi poco prima del colpo. L’auto è risultata essere intestata al 58enne romano con numerosi precedenti penali.

L’insieme degli elementi raccolti ha fatto scattare le perquisizioni: nell’autovettura del 58enne, i militari hanno rinvenuto due banconote di piccolo taglio i cui numeri seriali coincidevano con quelle sottratte all’istituto di credito. Sempre nell’auto, è stato trovato un paio di occhiali da sole, utilizzati dal più giovane dei rapinatori per nascondere il viso durante la rapina. A casa di quest’ultimo, poi, sono stati recuperati gli abiti che aveva indossato per mettere a segno il colpo. Scovato anche il cittadino algerino, i Carabinieri hanno accompagnato tutti in caserma: i tre hanno confessato le loro responsabilità ed ora si trova nel carcere di Regina Coeli. Dovranno rispondere di rapina aggravata in concorso, ricettazione e violazione della legge sulle armi.

[24-03-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia