Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Festival dell'inedito

fino al 31 maggio si potranno inviare testi. Il 26,27 e 28 ottobre la selezione finale

Una vetrina per chi ama scrivere, ha idee nuove ma finora non ha ricevuto attenzione. È il "Festival dell'Inedito", presentato al Museo Burcardo. L'evento, il primo nel suo genere in Europa, vuole dare voce a tutte le persone che amano scrivere: dai romanzi alle poesie, dalle sceneggiature cinematografiche ai testi teatrali, dalle fiction ai format televisivi, passando per le nuove piattaforme.

Ogni anno, in Italia, vengono realizzati più di 100.000 manoscritti, proposte e idee: una minima parte entra nel circuito editoriale o in quello delle produzioni; l'altra, non trovando sbocchi, rimane il classico "sogno nel cassetto". L'evento prende il via oggi con la messa online del sito www.festivaldellinedito.it, attraverso il quale gli aspiranti scrittori, sceneggiatori e autori di format tv potranno inviare i loro testi (fino al 31 maggio) per farli giudicare dal "Comitato lettori", presieduto dallo scrittore Antonio Scurati e del quale fanno parte, tra gli altri, Carlo D'Amicis, Paola Pascolini, Linda Ferri, Giuseppe Antonelli e Chiara Valerio, tutti solidi professionisti nel campo della narrativa, del cinema e della tv. L'evento si concluderà con una tre giorni dedicata all'esposizione e alla selezione finale delle opere che si terrà a Firenze il 26, 27 e 28 ottobre presso la Stazione Leopolda.

Le opere dovranno rientrare nelle seguenti categorie: narrativa in prosa e poesia (romanzi, saggi, fantascienza e fantasy, giallo e noir, cucina, favole e fiabe, sport, raccolta di poesie), nuove piattaforme (racconto in 10.000 battute per tablet e frasi Twitter da 140 caratteri), intrattenimento televisivo (format e fiction tv), testi teatrali e sceneggiature cinematografiche. Al termine del Festival saranno annunciati i "degni di pubblicazione", e questa selezione dei migliori sarà fatta da Scurati assieme ai membri del "Comitato dei garanti", del quale fanno parte, al momento, il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, l'attore teatrale Luca De Filippo, il presidente dell'Accademia della Crusca, Nicoletta Maraschio, il presidente della Federazione Unitaria Italiana Scrittori, Natale Rossi, il direttore generale della Siae, Gaetano Blandini, il presidente del Consorzio Internazionale tv Sparks Network, Nicola Soderlund ed il presidente della Fondazione Florens, Giovanni Gentile.

"Questa idea - ha spiegato l'ideatore della rassegna, Alberto Acciari - parte dal fatto che gli italiani amano scrivere, ma il nostro sistema editoriale, su oltre 100.000 opere realizzate ogni anno, non riesce a pubblicarne più di 40.000. Il Festival dell'Inedito vuole essere l'opportunità per tante persone che amano scrivere di essere protagonisti. Noi crediamo che parteciperanno almeno 1.000 persone: di questi - ha aggiunto Acciari - ne verranno scelti 400, che avranno la possibilità di incontrare gli editori e parlare col pubblico. Noi selezioneremo le opere degne di essere pubblicate o prodotte e, grazie all'accordo con IGP Decaux, le migliori frasi Twitter diventeranno dei pannelli pubblicitari affissi sugli autobus e sulle pensiline".

[22-03-2012]

 
Lascia il tuo commento