Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Carabinieri smascherano finto cieco

l'uomo, 68 anni, percepiva l'indennitÓ di accompagnamento. Con una scusa Ŕ stato convocato in caserma, ci arriva guidando il suo furgone

E' caduto nella trappola dei Carabinieri ed è stato denunciato a piede libero per truffa aggravata. Un 68enne romano da tempo percepiva l'indennità di accompagnamento perché dichiarato invalido al 100% perché cieco. L'uomo, in realtà, non aveva alcun problema alla vista tanto da poter raggiungere la caserma dei Carabinieri alla guida di un furgone.

Il 68enne si muoveva con disinvoltura senza bisogno di accompagnatori e per di più aveva anche una regolare patente con la quale guidava il furgone tra le vie di Roma e castelli romani. Dopo specifici servizi di osservazione e pedinamento i Carabinieri hanno accertato che si muoveva in piena autonomia. Con una scusa è stato invitato alla Stazione dei Carabinieri di Monte Porzio che l'uomo ha raggiunto guidando il suo furgone. Ha parcheggiato, è salito negli uffici ed ha letto e firmato dei documenti che gli sono stati consegnati. Il tutto è stato ripreso dai Carabinieri che hanno così denunciato a piede libero l’uomo, titolare dell’indennità di accompagnamento, per truffa aggravata ai danni dello Stato e segnalato il caso all’Inps per l’indebita percezione dell’assegno di pensione. Analoga segnalazione è stata inviata alla Motorizzazione civile di Roma, mentre proseguono le indagini finalizzate a vagliare eventuali responsabilità dei soggetti che, a vario titolo, si sarebbero occupati della sua “pratica”.
 
 

[16-03-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE