Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Bilancio, Alemanno incontra le parti sociali

dalla vendita del 21% delle quote di Acea arriveranno 200-250 milioni

La Giunta capitolina avrebbe dovuto discutere mercoledì la manovra di bilancio, come annunciato dal sindaco Gianni Alemanno, ma a poche ore dall'inizio della riunione l'appuntamento è stato annullato e rimandato a venerdì. Il sindaco ha invece voluto incontrare le parti sociali per discutere della manovra di bilancio. L'incontro probabilmente è stato rimandato in extremis per alcuni malumori nella maggioranza, ed alcuni nodi, anora da sciogliere, sulle voci di bilancio. Le casse del Campidoglio puntano tutto sulle entrate derivanti dalla vendita del 21% delle quote di Acea, da cui il sindaco conta di recuperare 200-250 milioni per gli investimenti.

"Gli investimenti, mettendo insieme le varie operazioni sulla holding, sull'Acea, eccetera, sono di 350 milioni come l'anno scorso. Non ci siamo limitati ad un bilancio in difensiva, abbiamo messo cose nuove e importanti -ha deto Alemanno- Il quoziente familiare rispetto alla Tari - ha elencato - un fondo per l'occupazione da 15 milioni, 5 rivolti ai giovani e 10 a tutti coloro che hanno contratti precari". La possibilità di una partecipazione dei lavoratori alla holding - ha voluto sottolineare - è la prima volta che si mette in Cda un rappresentante eletto da tutti i lavoratori, sia a livello pubblico che privato, un segnale forte. C'è poi un impegno sui pagamenti: con le varie operazioni potremo avere 350 milioni di investimenti che possono essere fatti nonostante i vincoli del patto di stabilità. Nonostante il peso di questa manovra del governo, si opera per uscire dalla crisi e dare un forte segnale in città. Altro aspetto importante è che non aumentano le tariffe e non viene tagliata la spesa sociale. Ultima osservazione - ha concluso Alemanno - un grande impegno nella lotta all'evasione fiscale: tutto quello che verrà dalla lotta all'evasione verrà utilizzato per ridurre l'Imu sulla prima casa, per alleggerire il peso di questa tassa decisa dal governo".

I sindacati si sono però schierati contro la privatizzazione di Atac e Ama, Alemanno ha infatti deciso di aprire un tavolo a parte sul tema. La Cgil ha criticato "i tagli senza crescita". Gli industriali di "manovra dolorosa che va implementata con la lotta all'evasione".

[15-03-2012]

 
Lascia il tuo commento