Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Centrale di Torrevaldaliga

consiglio straordinario in Provincia

I comitati no al carbone si fanno sentire davanti alla sede della Provincia e il presidente Gasbarra gli va incontro, invitandoli a seguire i lavori del primo consiglio italiano, come ricorda lui, che vede unite due provincie, Roma e Frosinone. Al centro del dibattito Torrevaldaliga Nord, ovvero sia, la rinconversione a carbone della centrale di Civitavecchia, voluta dall’Enel, avallata da una parte del governo, ma osteggiata da una trentina di comuni e da migliai di cittadini, che oggi, in piazza santi Apostoli, hanno portato gli ortaggi coltivati, non per tirarli ai politici, ma ribadire a tutti il loro allarme sulla salute, che dicono, tocca e come anche Roma.

Nella sala consiliare in molti si iscrivono a parlare. C’e’ Legamebinte, il Wwf, gli amici di Beppe Grillo che vogliono che l’Enel fissi un incontro con data certa e tanti, tanti cittadini che si sentono lasciati soli. Ma Gasbarra e’ chiaro e nel suo intervento dice la maggioranza presenta un emendamento unico per chiedere al minsitro dello sviluppo economico Bersani di riarpire la conferenza dei servizi, fermare i lavori dell’Enel alla centrale ed effettuare una nuovo via, cioe’ una nuova valutazione di impatto ambientale che chiarisca tutti i dubbi sdui rischi al carbone

In attesa che Bersani, che i manifestanti giudicano isolato, risponda agli enti locali compatti, alla provincia il capogruppo dei verdi porta il sostegno del ministro all’ambiente. Ora tocchera’ al governo esprimersi e rispondere alle provincia di Roma e Frosinone e soprattutto, agli abitanti dell’alto Lazio.
 
 

[21-05-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE