Giornale di informazione di Roma - Sabato 24 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Lazio, 70 punti per la Champions

Edy Reja guarda avanti e fissa l'obiettivo

"Bisogna guardare avanti, non indietro. La Lazio può sorprendere fino alla fine, serviranno 70 punti per andare in Champions. Il mio futuro? Qui sto bene, ma non vado a caccia di un contratto". Edy Reja spinge la Lazio sempre più su. I biancocelesti, terzi in classifica, cercano altri punti europei nel match casalingo contro il Bologna. "Sappiamo di non essere al livello di chi ci precede, per quanto riguarda i valori. Ma il nostro è un gruppo forte, ha carattere ed è competitivo. Davanti, la Juventus ha dovuto cambiare qualcosa tra infortuni e cali di condizione. Ma il collettivo bianconero se la giocherà fino alla fine con il Milan, che a livello di qualità ha qualcosa in più. Il campionato è lunghissimo, tutto è possibile", dice il tecnico biancoceleste. "Se dovessimo centrare la qualificazione alla Champions, sarebbe una grandissima soddisfazione. Noi non dobbiamo pensare agli altri, era prevedibile che Napoli e Inter vincessero. Sono squadre che lotteranno fino alla fine, daranno il massimo come faremo anche noi -aggiunge-. Mancano 12 giornate, ci sono tantissimi punti in palio. Non so quanti punti serviranno per arrivare in Champions, ma bisognerà chiudere almeno a 70". È troppo presto per pensare al proprio futuro: "Cerchiamo di centrare l'obiettivo, poi vediamo. Qui sto bene, ma non sono uno che va a caccia di un contratto. Mi fa piacere notare che i tifosi si stanno avvicinando sempre più alla squadra. Sento di poter dare ancora il mio apporto alla squadra, mi sento un uomo di campo e non di scrivania. Finchè mi sentirò in grado, farò l'allenatore".

Un anno fa, la Lazio ha sfiorato la Champions e si è dovuta accontentare del quinto posto. "La Lazio ha qualità e, rispetto alla scorsa stagione, ha maggiore maturità. La squadra sa gestire le gare, sa quando bisogna accelerare o frenare", dice. "C'è predisposizione al sacrificio, dal punto di vista del gioco non abbiamo risentito delle assenze. Anche domani siamo privi di 9 giocatori tra infortuni e squalifiche", osserva prima di soffermarsi sui rivali di turno. "La gara contro il Bologna è difficilissima, noi abbiamo avuto più problemi con le cosiddette provinciali che con avversari più competitivi. Nel girone di ritorno, in casa abbiamo ottenuto risultati importanti -ricorda-. Dobbiamo continuare così, dobbiamo sfruttare l'entusiasmo e la carica che i nostri tifosi sanno darci. Il Bologna ha valori tecnici importanti, viene da risultati importanti. Non sarà facile trovare spazi".
 
TAG: Serie A - Lazio - Reja
 

[10-03-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE