Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Tassista aggredito in via Trionfale, rischia di perdere l'occhio

Belviso: "i due turisti saranno processati per direttissima"

Rischia di perdere l’occhio il tassista di 45 anni, aggredito due notti fa in via Trionfale da un 20enne spagnolo. L’uomo ha subito anche diverse fratture ed è ora ricoverato nel reparto di chirurgia maxillofacciale del San Camillo Forlanini. Quello che preoccupa di più i medici sono le condizioni dell’occhio, lunedì l’uomo sarà sottoposto ad un secondo intervento chirurgico. "A breve farà un esame specifico per l'ecografia del bulbo e valutare il danno del nervo ottico. Dopo verrà fatto un nuovo consulto per valutare la funzionalità della vista -ha detto il direttore generale dell'ospedale San Camillo Forlanini-. Riguardo invece alle probabilità di recuperare la vista dell'occhio ferito, il direttore ha risposto: "Questo lo diremo dopo aver fatto il consulto. Per quanto riguarda invece la frattura dell'orbita lo sapremo dopo l'operazione di lunedì".

In mattinata il vicesindaco Sveva Belviso ha incontrato il tassista aggredito ed i suoi familiari. La preoccupazione maggiore del 45enne è quella di poter tornare a guidare un’auto bianca. "Ho avuto modo di parlare con Umberto e l'ho trovato molto giù. Ho la netta sensazione che sia una bravissima persona. Lui mi ha detto proprio: 'mi sono girato e sono stato colpito da una follia per me difficile da credere'. Parte del suo volto è coperta con delle garze - ha proseguito la vice sindaco - la parte dell'orbita sinistra. Sotto l'occhio è tumefatto. La sua più grande paura - ha spiegato Belviso - è proprio quella di non riuscire a salvare la vista, anche perchè lui fa un lavoro particolare, il tassista, e ha bisogno di mantenerla integra".

Il vicesindaco Belviso ha infine aggiunto che "i due turisti coinvolti saranno processati per direttissima". Riguardo alla dinamica di quanto accaduto ecco cosa ha raccontato la vittima al vicesindaco. "Il tassista si è fermato ed ha chiesto ai due, lo spagnolo ed una ragazza polacca, di scendere. Lei nello scendere, probabilmente perché era ubriaca, è scivolata e caduta. A questo punto lui, credendo che il tassista avesse colpito la donna, si è scagliato contro il 45enne con un tale impeto colpendo esclusivamente la parte del volto nella parte sinistra".

[07-03-2012]

 
Lascia il tuo commento