Giornale di informazione di Roma - Domenica 26 ottobre 2014
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Cremona domina la Virtus Roma

Sonora sconfitta per l'Acea. Playoff sempre pił a rischio.

Esce fortemente ridimensionata l'Acea Roma dopo la trasferta in terra lombarda, contro la Vanoli Braga Cremona. Perde 87-71 senza mai impensierire i locali, apparsi quasi irresistibili e ben lontani, quanto a rendimento, da quanto faceva pensare la classifica. Non c'e stata mai partita, la squadra lombarda ha preso subito in mano le redini del gioco, conducendo le danze con il suo ritmo forsennato, tipico delle squadre allenate da Attilio Caja.

La Virtus ha subito dal primo all'ultimo minuto la velocità degli esterni lombardi, nonché la loro precisione dalla lunga distanza, con la partita della vita disputata dal giovane italiano Lorenzo D'Ercole, fin qui poco al di sopra di due punti di media a partita, e che stasera ne ha messi 17. Ma anche i vari Lighty, Tabù, Rich, tutti dati per moribondi in settimana dal furbo entourage cremonese, hanno dominato i loro avversari. La Virtus avrebbe dovuto abbassare il ritmo della partita, rallentando il gioco sia in attacco che in difesa, ma ne' la difesa a uomo, ne' i mai convinti tentativi di zona, sono serviti a tamponare le penetrazioni e la circolazione di palla veloce dei padroni di casa. Chiuso il primo tempo sul 50-32, la Vanoli Cremona nel secondo tempo ha controllato agilmente i tentativi sempre meno convinti della Virtus di rientrare in partita, chiudendo la gara sul 87-71, passivo tutto sommato accettabile per l'Acea, che era stata sotto anche di 25 punti. Un brutto risveglio per la squadra allenata da Calvani, alla sua prima sconfitta da capo allenatore, dopo la inaspettata ed esaltante vittoria di domenica scorsa contro Siena. La corsa ai playoff subisce un brusco rallentamento, e diventa a questo punto indispensabile tornare alla vittoria nella prossima gara, mercoledì sera al Palatiziano, contro il Banco di Sardegna Sassari, squadra particolarmente in salute e con una striscia aperta di vittorie.

Andrea De Paolis

[04-03-2012]

 
Lascia il tuo commento