Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Metro C, morto l'operaio caduto da 30 metri

venerdì si ferma l'attività di cantiere

Non c'è l'ha fatta Luigi Termano, l'operaio 26enne caduto in un pozzo di 30 metri all'interno del cantiere della Metro C. Il giovane è morto all'Umberto I, dove era ricoverato dopo il grave incidente. Nella notte i medici avrebbero provato anche ad operarlo ma senza alcun esito.

Otto mesi fa, il 22 maggio del 2011, si era verificato un altro incidente molto simile, nel cantiere della metro B1. Un operaio abruzzese di 48 anni aveva perso la vita cadendo da un altezza di circa 30 metri.

Alemanno, Venerdì stop ai lavori - "Abbiamo concordato con Roma Metropolitane di interrompere le attività di cantiere nella giornata di domani in segno di lutto per quanto accaduto a Luigi Termano, l’operaio impegnato nei lavori della linea C e coinvolto in un tragico incidente. Con questo piccolo ma significativo gesto tutte le componenti dell’Amministrazione Capitolina vogliono testimoniare la vicinanza ai familiari della vittima e partecipare al dolore per una giovane vita che si è spezzata".

[01-03-2012]

 
Lascia il tuo commento