Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio via Montpellier, si costituisce 19enne

il giovane il padre del bimbo conteso

Si è costituito il presunto omicida di Marco Zioni, il 37enne ucciso a colpi di pistola una settimana fa in via Montpellier, a Primavalle. I Carabinieri hanno arrestato Marco Lo Pinto, un giovane di 19 anni che dopo alcuni giorni di latitanza ha ammesso di esser stato l’autore del delitto. L’accusa per lui è di concorso in omicidio aggravato premeditato e di detenzione e porto illegale di armi da sparo. Il 19enne arrestato è il padre del bimbo di 10 mesi conteso tra due famiglie. Proprio la discussione per l’affidamento del piccolo era stata all’origine dell’omicidio. Il 19enne subito dopo il delitto aveva fatto perdere le proprie tracce. I carabinieri lo hanno cercato per giorni, con controlli a tappetto nei quartieri di Montespaccato e Primavalle. Alla fine il giovane, sentendosi in trappola, si è costituito. Si trova ora nel carcere di Regina Coeli. I Carabinieri continuano intanto a cercare altre due persone che avrebbero partecipato all’agguato mortale.

Riguardo al movente, l’omicidio dello scorso 21 febbraio è stato l’epilogo di una lite tra due famiglie per l’affidamento di un bimbo di 10 mesi. La discussione sfocia intorno alle 15 nel bel mezzo della strada in via Montpellier. La vittima, Marco Zioni, accompagna due parenti in via Guido da Montpellier per chiarire con la famiglia di Marco Lo Pinto, ex marito di sua cugina, la questione legata all’affidamento. Dopo l’accesa discussione sale in macchina, non fa in tempo ad inserire la chiave che contro di lui vengono esplosi tre colpi di pistola. Uno lo colpisce al torace e l’uomo muore in ospedale poche ore dopo.
 
 

[28-02-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE