Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Fiumicino, ancora proteste per il piano rifiuti

Comitato rifiuti zero: "No a discarica ed inceneritore"

Non si arrendono i cittadini di Fiumicino alla fermezza con cui sta procedendo il piano rifiuti del Lazio. In migliaia sono tornati a manifestare per opporsi a ciò che sembra quasi ineluttabile. Sono comitati rifiuti zero, movimenti ambientalisti e residenti della zona di Pizzo del Prete, a 5 km da Palidoro nel comune di Fiumicino. Sabato mattina hanno simbolicamente preso la collina dove tra un paio di anni, al posto di pascoli per mucche e pecore, dovrebbe sorgere l’impianto per il trattamento di rifiuti definitivo della capitale.

Al presidio hanno dato l'adesione anche il Pd di Fiumicino ed i Verdi ed ecologisti del Lazio. "Fiumicino deve il prima possibile sancire un nuovo indirizzo strategico nella gestione dei rifiuti - rende noto il Comitato rifiuti zero - che bandisca discarica ed inceneritore, che cancelli definitivamente l'illegittimità dell'individuazione di Pizzo del Prete e che si incammini in modo rapido e deciso verso il percorso della differenziata e del porta a porta spinto, calibrato secondo le caratteristiche del nostro variegato territorio. Riteniamo che la lotta contro il piano regionale rifiuti vada intensificata". Da parte sua, il Pd di Fiumicino, dice "no a qualsiasi ipotesi di discarica e inceneritore a Pizzo del Prete e al piano rifiuti della Polverini. Esprimiamo fortissimi dubbi sulla scelta di questo sito di alto pregio paesaggistico e archeologico; chiediamo infine ancora una volta all'amministrazione comunale un segnale chiaro e inconfutabile con un consiglio comunale straordinario che stralci la delibera di consiglio 2008, votata dalla maggioranza di centrodestra, per l'installazione di un termovalorizzatore sul nostro territorio".

[27-02-2012]

 
Lascia il tuo commento