Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Festival del film di Roma, dimissioni per Rondi

sta per iniziare l'era Mueller

Si è conclusa con le dimissioni presentate dal presidente Gianluigi Rondi, la riunione del Cda della Fondazione di Cinema per Roma. Rondi si opponeva all’arrivo alla direzione artistica del festival del film di Marco Muller, sponsorizzato dal Campidoglio. E in pole position per la poltrona di presidente c'è l'ex presidente dell'Anica, Paolo Ferrari. A questo punto non ci sono ostacoli per la nomina a direttore artistico del Festival di Muller.

"Ora sono tanto contento di esserme andato -ha detto Giuanlugi Rondi- nonostante i soci del cda mi abbiano chiesto di restare- ha concluso l'ex presidente- non sono amareggiato e mi sono liberato di un peso, sono stati tre mesi di fatiche e tira e molla molto duri".

Alemanno - "Ringrazio il presidente Rondi per il grande lavoro che ha svolto in questi anni e per l'atto d'amore per il Festival del Cinema che ha compiuto oggi". Ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. "Sotto la sua presidenza e la direzione artistica di Piera Detassis, la manifestazione di Roma è cresciuta diventando un vero e proprio concorso accreditato sul piano internazionale e capace di coinvolgere l'intera città - aggiunge - Anticipando di tre mesi il termine del suo mandato il presidente Rondi ha posto fine a polemiche inutili e conflitti strumentali che rischiavano di paralizzare il festival. Ora si apre una nuova fase in cui si farà tesoro dell'esperienza fatta fino ad oggi, per andare avanti e far crescere sempre più questo evento e per valorizzare la grande eredità di Roma come punto di riferimento del cinema italiano e internazionale".

[24-02-2012]

 
Lascia il tuo commento