Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio in via di Torrenova

ucciso peruviano di 55 anni, aveva mani e piedi legati. Settimo delitto del 2012

E' il settimo morto ammazzato in questi primi due mesi del 2012. Un peruviano di 55 anni Taipei Tampos Arturo è stato ucciso nella sua abitazione di via di Torrenova 87, a Torre Angela. La vittima, che viveva da sola al quarto piano della palazzina, sarebbe morta da almeno due giorni. A trovare il cadavere è stato il nipote. Il giovane ha trovato il 55enne vestito con mani e piedi legati ed un cappuccio in testa. L'uomo potrebbe esser stato colpito ed ucciso con un colpo alla testa, forse da un oggetto contundente. La dinamica farebbe pensare ad una esecuzione. La vittima aveva precedenti penali per droga e per reati contro il patrimonio. E' probabile che il delitto sia legato al mondo omosessuale.

Gli omicidi del 2012 - Il 2012 di cronaca nera si apre con la drammatica rapina di Torpignattara costata la vita al commerciante cinese Zhou Zeng e alla figlia Joy. Pochi giorni dopo viene ritrovato il cadavere di uno dei due killer, impiccato in un casale di Roma nord. La sua morte sarebbe stata frutto di un accordo tra la mala romana e la mafia cinese. Antonio Maria Rinaldi, viene ucciso in via del Fontanile Arenato il 24 gennaio mentre parcheggiava la sua auto. Il 27 gennaio viene rinvenuto nelle campagne del Divino Amore il corpo di uomo carbonizzato. Il 7 febbraio Mario Maida, titolare di un'autofficina, viene ucciso a Torrevecchia per una faida familiare. L'ultimo omicidio è del 21 febbraio, in via Montpellier. Dopo una lite per l'affidamento di una bimba viene ucciso il 37enne Marco Zioni.
 
 

[24-02-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE