Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

La Superbike riaccende i motori

Lo spagnolo Checa pronto a difendere il titolo, otto italiani al via

Otto italiani al via, Max Biaggi rivuole il titolo e Marco Melandri punta in alto. Conto alla rovescia per l'attesissimo debutto del Mondiale Superbike che apre la stagione dei motori tagliando il traguardo della 25esima edizione. Con 24 piloti permanenti e la presenza di sei Case (Aprilia, BMW, Ducati, Honda, Kawasaki e Suzuki), lo show si annuncia sarà ancora più esaltante che in passato. Sullo schieramento ci sono almeno dieci piloti che possono vincere le singole gare. Com'è ormai tradizione, il campionato delle maximoto derivate dalla serie prende avvio a Phillip Island, in Australia, il 26 febbraio. Il primo dei quattordici round sarà preceduto dai due giornate di test ufficiali organizzate da Infront Motor Sports, domani e martedì. Proprio a Phillip Island, un anno fa, prese avvio la straordinaria cavalcata di Carlos Checa che aggiudicandosi il primo titolo iridato della carriera con 15 vittorie in 26 corse ha riportato la Ducati sul trono Mondiale dopo due stagioni di digiuno. Il fuoriclasse spagnolo del Team Althea Racing è stato il più veloce anche nei test privati della settimana scorsa, ribadendo il proprio dominio sul tracciato dell'Isola. "La nostra 1198R è stata appesantita di sei chili per regolamento, per cui abbiamo dovuto modificare l'assetto del mezzo", ha detto Checa. "Abbiamo anche sperimentato con successo la nuova forcella Ohlins. Sono molto soddisfatto per aver girato in 1'31"8 ma adesso ci attende la verifica più importante, quella sulla distanza di gara. Io e la squadra siamo concentrati e determinatissimi a tenerci stretta la corona Mondiale".

Max Biaggi, tornato ad indossare la tuta nera grazie al cambio di livrea della squadra, affronta a 40 anni la 23esima stagione di corse con l'obiettivo di riprendersi il numero uno già conquistato nel 2010. Sulla pista più ostica l'Aprilia ha recuperato terreno "anche se su questo tracciato battere la Ducati sarà quasi impossibile", ha ammesso il romano. "Ho una nuova squadra di tecnici con i quali l'affiatamento cresce giorno dopo giorno. Ci siamo preparati bene e siamo qui per dare battaglia". Sarà una stagione fondamentale anche per BMW Motorrad che dopo tre anni d'esperienza punta sul neoacquisto Marco Melandri e sul coriaceo Leon Haslam (confermato) per raggiungere la prima vittoria Mondiale. Nei test appena conclusisi, il britannico ha girato (con gomma soffice) a soli quattro decimi da Checa mentre Melandri è rimasto ad oltre un secondo. "Non ho ancora fiducia nell'avantreno, che vibra in maniera anomala impedendomi di spingere", ha spiegato il vice iridato. "I due giorni di test Infront per noi sono fondamentali, contiamo di dimezzare il divario dal vertice".

Saranno otto i piloti italiani al via della Superbike 2012. Oltre a Biaggi e Melandri, in azione con la BMW Motorrad Italia il neo-acquisto Michel Fabrizio al fianco del confermato Ayrton Badovini, insieme ad altri giovani, come Davide Giugliano, che farà coppia con Checa nel Team Althea Racing. Altro giovane su un'altra 1198R, gestita in questo caso dal Team Red Devils, Niccolò Canepa, mentre Lorenzo Zanetti avrà la stessa moto, ma con i colori di Pata Racing. Completa la lista Raffaele De Rosa con la Honda Pro Ride Motorsports.

 
 

[19-02-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE