Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Lazio in emergenza a Palermo

Reja promette battaglia, in panchina si rivede Mauri

"Confido nella mia Lazio, anche se un pò incerottata. A Palermo daremo battaglia e andremo lì per cercare di fare la partita. La prestazione la faremo, alla grande". Dopo l'Europa League, l'emergenza infortuni rischia di condizionare anche il campionato, ma il tecnico della Lazio Edy Reja confida nel cuore e nella grande forza di un gruppo che si è stretto a lui proprio nel momento più difficile. La pesante sconfitta inflitta dall'Atletico Madrid, anche se dovesse chiudere in anticipo l'avventura europea, non inciderà più di tanto sul morale. "A Madrid la gara è compromessa, ma se recupero qualche giocatore ce l'andiamo a giocare. Resta l'amarezza per aver perso così in casa, ma questa squadra può camminare a testa alta e petto in fuori". Non lo dichiara esplicitamente, ma l'eliminazione permetterebbe di centellinare meglio le energie di una rosa ridotta all'osso, concentrandole interamente sul campionato per conservare quella terza posizione in classifica che permetterebbe di tornare sul palcoscenico più ambito delle competizioni continentali: la Champions League. "Il terzo posto ce lo giochiamo - assicura-, in campionato non abbiamo mai mollato. Nelle prime quattro partite del ritorno abbiamo fatto nove punti. Nonostante le fatiche e le assenza abbiamo avuto un ottimo rendimento rispetto alle altre". 

Assenze che costringeranno l'allenatore biancoceleste a ridisegnare ampiamente la formazione che scenderà in campo domani contro i rosanero. Soprattutto in difesa: Biava è ko (la visita odierna in Paideia ha evidenziato un affaticamento ai flessori) così come Stankevicius (fastidio a un tendine d'Achille), Radu (infiammazione a un ginocchio) e Lulic (edema a un polpaccio) che al massimo sederà in panchina; Dias non è al top ma stringerà i denti; Diakitè e Konko sono squalificati. Allora ecco che nel probabile 3-5-2 che si vedrà a Palermo sarà capitan Ledesma a scalare sulla linea arretrata, al fianco di Zauri e del brasiliano. A centrocampo, invece, spazio a Gonzalez, Matuzalem, Candreva e Garrido, con Hernanes a supporto di Klose e Alfaro. Vista l'emergenza, l'uruguaiano, prelevato dal Liverpool Montevideo, potrebbe fare così il suo debutto in campionato. Non sarà però l'unica novità di domani: dopo quattro mesi, farà il suo ritorno in panchina Mauri. "Gli manca solo il ritmo partita, ma dal punto di vista fisico è completamente ristabilito" spiega il goriziano che, per la sfida del Barbera, ha prelevato dalla Primavera Zampa e gli esordienti Sbraga e Barreto. Di fronte, il Palermo di Mutti che ha reso la "squadra più concreta e più coperta e attenta alle chiusure" rispetto alla gestione più «brillante» di Mangia. Un avversario temibile soprattutto per il suo potenziali in attacco. Nonostante tutto, però, Reja promette battaglia.

 
TAG: Serie A - Lazio - Reja
 

[18-02-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE