Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

F1, La Caterham lascia a piedi Trulli

Sar Vitaly Petrov a prendere il posto dell'abruzzese. Nessun italiano in griglia

Nel Mondiale di Formula 1, che parte il 18 marzo con il Gp d'Australia, non ci sarà nessun pilota italiano. Nella storia del Mondiale, era successo in altre 3 stagioni: 1959, 1969 e 1971. La Caterham, che ha appena nominato Mike Gascoyne responsabile tecnico, schiererà Petrov accanto al finlandese Heikki Kovalainen. Il divorzio tra la squadra e Trulli, come fa sapere la Caterham, si è consumato con un'intesa per porre fine al contratto che sarebbe scaduto al termine del 2012. "Voglio ringraziare tutti per le due stagioni vissute insieme", dice il pilota, approdato nel 2010 al team che nelle ultime 2 annate ha corso con la denominazione Lotus. "Siamo partiti da zero e abbiamo costruito una scuderia solida. Sono orgoglioso di averne fatto parte. Capisco la decisione della squadra, auguro a tutti le migliori fortune per la prossima stagione", aggiunge. Trulli è sceso in pista a Jerez nella prima sessione di test. Petrov oggi sarà impegnato nello stabilimento di Hingham: bisogna prendere le misure per preparare la monoposto in vista dei collaudi in programma a Montmelò dal 21 al 24 febbraio. "Siamo tutti felicissimi di accogliere Vitaly nel nostro team, ci aiuterà a crescere nel 2012 e nei prossimi anni" dice il team principal Tony Fernandes dal sito della Caterham. Nella nota si fa riferimento indiretto ai munifici sponsor che il driver russo porterà. "Voglio ringraziare Jarno prosegue Fernandes- per il ruolo assolutamente centrale svolto nella creazione e nella crescita della scuderia dal 2009. Non è stato semplice decidere di ingaggiare Vitaly al posto di Jarno, ma lo abbiamo fatto per dare una nuova spinta all'ambiente con realistica attenzione al mercato globale".

Il 27enne Petrov, il primo russo a sbarcare in Formula 1, ritrova un volante dopo essere stato scaricato dalla Renault al termine del Mondiale 2011. "Mi sono allenato tutto l'inverno, sono pronto per sedermi nell'abitacolo e cominciare a lavorare -dice-. Da quello che ho già visto, la nostra monoposto rappresenta un passo avanti rispetto a quella del 2011: non vedo l'ora di vedere come va a Barcellona. Vorrei approfittare di quest'occasione per ringraziare i miei tifosi e i miei partner per il sostegno e la pazienza".

 
TAG: - Caterham - Trulli
 

[17-02-2012]

 
Lascia il tuo commento