Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Festival del Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Festival del Cinema
 
 

Web e iniziative a sostegno del cinema indipendente

Il cinema indipendente salvato dal web? - Negli ultimi anni il web è stato il volano di una serie di iniziative che hanno come minimo comun denominatore l’utilizzo dei mezzi “social” per promuovere “l’altro cinema”, il cinema autoprodotto o a basso budget che non riesce – per molteplici motivi, legati anche alla struttura del mercato italiano – a trovare una distribuzione in sala.
Concorsi, incentivi e auto-organizzazione stanno spingendo la creazione di un mercato parallelo a quello delle grandi distribuzioni, sempre più frequentato e apprezzato da un pubblico che non comprende più – come un tempo – solo accaniti cinefili. L’altro lato di questo fenomeno è il moltiplicarsi di concorsi, con in palio premi economici e interessanti occasioni di lavoro, per incentivare i talenti emergenti.
In questo quadro si presentano tre interessanti iniziative: il concorso “L’immagine del suono”, la nascita di “Distribuzione Indipendente” e la collaborazione tra Cineama e il MashRome Film Fest.

Concorso "L'Immagine del suono" - Franco Bixio, figlio del fondatore Cesare e attuale titolare della Cinevox Record, ha aperto gli storici archivi musicali dell’azienda di famiglia ai giovani cineasti. Il concorso “L’immagine del suono”, ideato insieme al direttore artistico Renato Marengo, mette a disposizione degli autori tra i 18 e i 35 anni alcune delle più belle colonne sonore del passato, chiedendo loro una reinterpretazione artistica delle musiche. Parliamo di celeberrimi brani di Ennio Morricone, Nino Rota, Armando Trovajoli, i Goblin, Riz Ortolani e molti altri.
Il concorso richiede la pubblicazione di un filmato non superiore ai 10 minuti (ammesse anche le opere di tipo documentaristico o d’animazione) sul canale YouTube del contest. I cortometraggi saranno votati dal popolo della rete, che assegnerà anche direttamente il Premio Giuria Popolare. I 24 corti più votati saranno sottoposti alla selezione di una giuria di esperti e ridotti a 11, ai quali sarà riservato l’accesso alal serata di gala conclusiva. Vari premi in palio, il più interessante dei quali la possibilità – sostenuta da un incentivo economico – di elaborare uno spot informativo per Save the Children, partner della manifestazione. Via alla competizione, quindi, fino al 15 Luglio.

MashRome Film Fest - La creatività è al centro anche della sfida lanciata dal MashRome Film Fest, con scadenza 30 Aprile. Il festival romano si apre alla collaborazione con la piattaforma web Cineama, dedicata ai progetti e alle proposte dell’audiovisivo. A concorrere saranno filmati e video realizzati destrutturando suoni e immagini provenienti da forme diverse, remixati in forme nuove con l’aggiunta di materiali di diversa provenienza.
Il tema della prima edizione del concorso sarà “Alice Postmoderna: le intuizioni di Lewis Carroll come chiave di lettura del mondo contemporaneo”, i partecipanti dovranno quindi rappresentare la contemporaneità prendendo spunto dai famosi personaggi dell’opera di Carroll. Anche qui doppio giudizio, della community dei laboratori virtuali di Cineama e di una giuria di professionisti del settore, con l’inserimento delle opere sui canali dedicati di YouTube e Vimeo.

Circuito sale di Distribuzione Indipendente - Non si vive, però, di sola creatività e la condivisione con il pubblico è l’approdo finale a cui tende ogni forma d’arte. Per colmare un vuoto nel settore è nata, a Giugno dello scorso anno, Distribuzione Indipendente. La nuova etichetta promuove il cinema d’autore e di genere, con il sostegno di varie realtà tra cui i Cinecircoli Giovanili Socioculturali, la Federazione Italiana dei Circoli del Cinema e Unione Italiana Circoli del Cinema.
In occasione della presentazione del primo Listino 2011/2012, Distribuzione Indipendente annuncia anche la nascita di un vero e proprio circuito di diffusione in sala dei suoi film, secondo due modalità. Ventidue sale italiane, tra quelle gestite dalle sigle sopra citate, proporranno un week end di visione gratuita del film di listino in uscita. Dopo il lancio del primo week end, le sale potranno decidere se acquistare o meno la copia, a un costo di noleggio molto favorevole. Le altre sale, circa 300, lavoreranno in modo più autonomo scegliendo i film da programmare in base anche alle esigenze del pubblico di riferimento.
Fondamentale anche in questo caso l’utilizzo del web: in contemporanea con l’uscita simultanea nelle sale del circuito, il film del week end sarà anche disponibile on demand sulla piattaforma web Own Air.
 
 

[17-02-2012]

 
Lascia il tuo commento