Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato romeno di 29 anni, era evaso da Regina Coeli

il blitz della polizia penitenziaria. Gli agenti hanno arrestato un italiano per favoreggiamento

L’abitazione era fatiscente ma recintata accuratamente, troppo, e con due cani di guardia: sono stati questi due dettagli, probabilmente, a mettere gli agenti della polizia penitenziaria sulle tracce di Stefan Cusnir, uno dei due detenuti evasi il 14 gennaio scorso dal carcere di Regina Coeli grazie ad un arpione rudimentale ed una corda fatta con delle lenzuola. L’altro, l’albanese Hoxha Altin, è ancora latitante. Insieme a Cusnir è stato arrestato per favoreggiamento Emanuele Mangione mentre un'altra persona, Gabriele Siciliano, è stato denunciato a piede libero.

Il blitz che ha portato alla cattura del pluripregiudicato romeno è scattato l’altra notte: gli agenti hanno prima reso innocui i cani che sorvegliavano la villa poi hanno fatto irruzione: cusnir ha cercato disperatamente di darsi alla fuga ma è stato bloccato insieme agli altri due. Gli agenti del nucleo investigativo della polizia penitenziaria hanno anche sequestrato numerosi oggetti oltre a una automobile di grossa cilindrata di probabile provenienza illecita. E mentre Cusmin è in attesa di essere processato per direttissima, si stringe il cerchio attorno all’albanese Hoxha Altin, l’altro evaso conosciuto nell’ambiente come “occhi di ghiaccio”.
 
 

[15-02-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE