Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Trullo, muore una donna che si era rifugiata in una grotta

la sesta vittima tra i senza tetto dall'inizio dell'anno, il gelo una concausa

Sembrava una morte dovuta al freddo, in realtà il gelo di questi giorni è stata solo una concausa: a uccidere una romena di 42 anni, ieri sera, sono state le condizioni difficili di chi vive nell’emarginazione. La donna viveva in una grotta naturale in valle dei Casali, al Trullo. A condividere con lei il riparo di fortuna c’erano alcuni connazionali. Sono stati loro ieri a chiamare i soccorsi, ma per la 42enne non c’è stato niente da fare. Sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo dell’eur e quelli della stazione di villa bonelli, ma la donna era già morta. Il cadavere è stato trasportato all’istituto di medicina legale dell’università la sapienza: nessun segno di violenza sul corpo. Secondo il medico a causare la morte è stata una grave compromissione sanitaria.

Tra le persone che vivono con lei, c’è poca voglia di parlare. Tristezza e rassegnazione, per condizioni di vita terribili, ancora più terribili in giorni come questi. Un fornelletto per scaldare un po’ d’acqua, un materasso, una coperta, un telo di plastica per tentare di chiudere la grotta. Nascosti nella vegetazione, ai margini della città, invisibili.


[10-02-2012]

 
Lascia il tuo commento