Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Catania-Roma, non segna nessuno: finisce 1-1

Recuperato lo scampolo di partita in Sicilia: restano decisivi i gol di Legrottaglie e De Rossi.

Nessun gol ma diverse emozioni, nello scampolo di Catania-Roma che completa la gara iniziata il 14 gennaio scorso. A nulla sono valsi calcoli, riscaldamenti differenziati e alimentazioni studiate ad hoc, per ottenere l’intera posta in palio da parte delle due squadre. E’ stata comunque una mezz’ora molto intensa, con un pareggio finale tutto sommato giusto per quanto visto in questa “seconda parte” di gara (a gennaio, come riconosciuto da tutti, meritò molto di più il Catania).

La “consueta sorpresa” di Luis Enrique si chiama Piscitella: il giovanissimo esterno giallorosso viene preferito a Bojan per meglio contrastare il centrocampo a cinque predisposto da Montella (che deve rinunciare a Potenza, infortunatosi durante il riscaldamento) e tentare di mettere in difficoltà la difesa a tre dei siciliani. A centrocampo, con De Rossi indisponibile, Greco vince il ballottaggio da intermedio con Fabio Simplicio, che era stato ammonito nella prima parte di gara. In questi pochi minuti, la Roma conferma, almeno in parte, la difficoltà nel tentare di imporre il possesso di palla sul Catania di Montella, che con il pressing alto a centrocampo inibisce le azioni della Roma alla fonte. Tuttavia, la prima reale emozione arriva al 41’ (dunque, dopo 19 minuti), quando Stekelenburg risponde con una grandissima parata a un tiro a girare dai 16 metri di Llama. La risposta della Roma arriva appena un minuto dopo con Borini (schierato da centravanti), che dopo un’azione insistita dei giallorossi e l’assist di Rosi si trova un gran pallone al limite dell’area piccola, ma è eccezionale la parata di Kosicky.

E’ stata una Roma che, nonostante le moltissime assenze, non ha demeritato. Troppi errori a centrocampo hanno impedito di costruire un numero maggiore di occasioni, e hanno concesso al Catania troppe situazioni favorevoli, ma è stata, tutto sommato, una buona prestazione. Benino il baby Piscitella.

Simone Luciani

[08-02-2012]

 
Lascia il tuo commento