Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Neve in cittā, ora rischio ghiaccio

lento ritorno alla normalitā. Chiusi fino a domani gli uffici pubblici. Centinaia di cadute per il ghiaccio

Per qualcuno non è ancora finita, per altri è terminata, per altri ancora non c’è mai stata: ma della nevicata del febbraio del 2012 non restano vive soltanto le polemiche su chi, come e quando si doveva intervenire per far fronte all’emergenza. La città, con molta calma e difficoltà, sta riprendendo pian piano il colore grigio smog per un paio di giorni nascosto dalla coltre bianca; il servizio degli autobus da questa mattina è ripreso regolarmente anche se alle fermate degli autobus sarà bene attendere ben coperti: le vetture in circolazione, infatti, saranno di meno. Chiusi fino a domani gli uffici pubblici, aperta la ztl. Sono sconsigliate passeggiate più o meno turistiche: non solo perché fa freddo ma perché, visto il ghiaccio, il pericolo di scivolare e ricordarselo per il resto della vita è piuttosto alto: ne sanno qualcosa i pronto soccorso che soltanto ieri hanno registrato più di trecento interventi dovuti a cadute.

Per le strade è intanto caos rifiuti: vista l’emergenza che ha costretto i mezzi dell’Ama a spargere sale, i cassonetti non sono stati svuotati in parecchie zone della città. Una città in ginocchio con alberi caduti un po’ dappertutto, auto e moto danneggiate e marciapiede ostruiti. Per fare un bilancio dei danni è ancora troppo presto ma quel che è certo è che la neve alla città è già costata una paio di milioni di euro. E a porposito di costi, nei supermercati già sono lievitati i prezzi delle verdure: del resto i raccolti sono impossibili e la circolazione dei mezzi pesanti ovviamente limitata. La situazione, ad ogni modo, non può che migliorare: in attesa della nuova nevicata e soprattuto, nella speranza che la città non debba subire una nuova punizione a partire da venerdì prossimo quando, cioè, si prevede una nuova ondata di gelo.

[06-02-2012]

 
Lascia il tuo commento