Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, Luis Enrique: "Nessun passo indietro"

Alla vigilia del match contro il Bologna il tecnico asturiano vede progressi nonostante il ko di Torino

"La Roma non ha fatto un passo indietro". Luis Enrique archivia il ko in Coppa Italia e riparte. La Roma è reduce dal netto 3-0 incassato sul campo della Juventus. Ora si torna a pensare al campionato e all'impegno casalingo contro il Bologna. "Non penso che la Roma abbia fatto un passo indietro. Non guardo mai le statistiche in maniera eccessiva: a Torino siamo andati meglio rispetto a quanto abbiamo fatto nel match casalingo contro la Juventus. In Coppa, i dettagli hanno fatto la differenza. Abbiamo commesso errori, certo. E si può dire che bisogna migliorare anche quando si parla di palle gol", dice il tecnico giallorosso. "L'eliminazione dalla Coppa Italia non cambia il nostro atteggiamento. Dobbiamo preparare ogni partita come se fosse l'ultima, dobbiamo cercare di vincere. La penso così dal primo giorno, mi aspetto di vedere una Roma più forte e più completa. L'unica partita importante è la prossima, non cambia se siamo in Coppa Italia o se non ci siamo", aggiunge lo spagnolo. "Quando affrontiamo grandi squadre, troviamo avversari di maggiore qualità. Solo contro il Milan, però, ho visto una Roma in difficoltà. In altre occasioni, nel singolo confronto, non ho visto la mia squadra in condizione di inferiorità. Certo, poi si può parlare di regolarità: in questo senso dobbiamo migliorare molto", osserva.

I progressi devono riguardare anche i comportamenti. "A Torino siamo rimasti in 10 per l'espulsione di Lamela. Sbagliano i giocatori di 35 anni, può succedere a maggior ragione ad uno di 19. Non si può pensare che sia un delinquente, una settimana fa era un fenomeno...sono episodi che possono capitare ai giovani e ai meno giovani", dice Luis Enrique senza fare drammi per il cartellino rosso rimediato dal talento argentino. "Lasciare Lamela fuori? Penso che sarà titolare, così segna due gol, fa tremare l'Olimpico e poi pagherà una cena a tutti. Ecco, per la prima volta dico che un giocatore sarà titolare....". La Roma deve ancora rinunciare a Daniele De Rossi. "Sta meglio. È importante che recuperi al 100% e possa disputare il resto della stagione", spiega Luis Enrique. Capitolo mercato: la Roma finora non ha aggiunto tasselli nella sessione invernale. "Se ci sono occasioni e i pressi sono giusti, ok. Altrimenti, non si deve parlare di opportunità perse. La rosa è molto ampia, potrebbero andar via 2-3 giocatori, ma se restano non c'è problema".


Vincenzo Samà
 
 

[28-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE