Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

I furbetti dell'ufficio comunale

Le Iene smascherano decine di dipendenti assenteisti. Alemanno anunncia un'inchiesta interna

"Il servizio di 'Le Iene' ci ha molto impressionati, avvieremo un'inchiesta interna per valutare il fenomeno dell'assenteismo". Così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, reagisce al servizio andato in onda su Italia 1, in cui si vedono molti dipendenti di un ufficio comunale romano mentre si assentano ingiustificatamente dal lavoro. La Procura di Roma procederà per il reato di truffa ai danni del Comune di Roma. L'assessore capitolino alle Risorse umane, Enrico Cavallari ha annunciato che "in merito al caso che vede coinvolti alcuni dipendenti comunali procederà nell'individuazione di eventuali reati imputabili ai dipendenti coinvolti nonchè della responsabilità dei loro dirigenti".

Nel servizio delle Iene vengono "pizzicati" in flagrante dipendenti comunali che "furbescamente" timbrano il cartellino e poi lasciano l'ufficio nella zona dell'Eur, a largo Loria. Alcuni vanno a fare la spesa, altri accompagnano i figli a scuola, altri ancora sbrigano faccende personali. L'autore del servizio, Filippo Roma, sottolinea il ruolo del timbratore multiplo, del dipendente cioè al quale vengono lasciati i badge per essere passati nei rilevatori di presenza in sede. Le telecamere del programma seguono i dipendenti all'esterno dell'ufficio, durante le loro faccende ma, messi di fronte all' evidenza, alcuni negano, alcuni tirano dritto, altri tornano in fretta e furia al lavoro. Un sindacalista dice di non essere al corrente del fenomeno, mentre una vice-dirigente comunale non può che ammettere di sapere cosa accade ogni mattina in quell'ufficio. "È una cosa vecchia - dice - succede da anni e non va bene".

video Meridiananotizie

[27-01-2012]

 
Lascia il tuo commento