Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Giudiziaria
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma » Cronaca Giudiziaria
 
 

Caso Marrazzo, Viminale e Difesa responsabili civili

prossima udienza fissata per il 15 febbraio

Si sono costituite parte civile ma sono stati citati nel procedimento anche come responsabili civili. Compaiono in questa duplice veste i ministeri dell’Interno e della Difesa nel procedimento in merito all’inchiesta scaturita dal tentativo di estorsione all’ex governatore del Lazio Piero Marrazzo. Il gup deve decidere sul rinvio a giudizio di otto persone. Il pusher Emiliano Mercuri, che ha richiesto il patteggiamento; il maresciallo Nicola Testini e i carabinieri Luciano Simeone, Carlo Tagliente e Antonio Tamburino; i pusher Massimo Salustri e Bruno Semprebene, nonché il trans Alexander Vidal Silva, meglio noto alle cronache con il nome di Natalì.

Le accuse ipotizzate vanno dall’associazione a delinquere all’omicidio volontario, ma anche falso, concussione, favoreggiamento e ricettazione. Perché oltre al ricatto, al centro della vicenda c’è la morte di Gianguerino Cafasso, oltre alle illegali perquisizioni e rapine ai trans e la violazione della legge sugli stupefacenti.

Il pubblico ministero prenderà la parola il 15 febbraio, giorno i cui parleranno anche le parti civili. Il 17 sarà la volta dei difensori degli imputati.   
 
 

[23-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE