Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma da urlo: cinque gol al Cesena

Giallorossi sul 3-0 dopo 7 minuti. Doppietta di Totti, reti di Borini, Juan e Pjanic. Grande Lamela.

Forse non esiste la partita perfetta, ma quella disputata dalla Roma ci si avvicina. Contro un Cesena allo sbando, gli uomini di Luis Enrique hanno giocato una gara semplicemente impressionante, e il 5-1 finale va perfino stretto ai giallorossi. Ciò che colpisce, infatti, non è soltanto la goleada. Ciò che colpisce è il fatto che la sfida era chiusa dopo appena 7 minuti, quando il tabellone dell’Olimpico segnava un clamoroso 3-0, firmato da un sontuoso Totti, da un tenace Borini e da un Lamela super. Per il capitano nuovo record: superato i 210 gol firmati da Nordhal con la stessa maglia.

PRIMO TEMPO – Luis Ernique schiera Gago a sostituire De Rossi davanti alla difesa, Greco accanto a Pjanic a centrocampo e il tridente Totti-Lamela-Borini. Passano appena 30 secondi, e Guana sbaglia un intervento di testa in difesa. Lamela recupera palla e scarica con uno splendido colpo di tacco su Francesco Totti, che beffa Antonioli di prima con un tiro leggermente deviato. Sei minuti più tardi il raddoppio: ancora l’argentino recupera palla al limite dell’area e disegna una palombella per Totti (in posizione dubbia), che con una fucilata al volo trafigge di nuovo Antonioli. Nemmeno il tempo di ricominciare, e Greco ruba palla sulla trequarti, viene servito in inserimento da Totti e con un perfetto cross basso cede a Borini un gol facile facile. E’ il 3-0, con Arrigoni sprofondato in panchina eLuis Enrique a esultare. Le occasioni continuano a fioccare, con un possesso palla per la Roma che, a fine primo tempo, supererà il 75%. Al 10’ Pjanic viene murato sulla linea. Stessa sorte per Greco al 20’. Alla mezz’ora, invece, Totti mette in difficoltà Antonioli con un tiro al volo sporco.

SECONDO TEMPO – Arrigoni inserisce Candreva per un impalpabile Mutu. Dopo otto minuti, Luis Enrique salvaguarda Lamela inserendo Bojan. Il Cesena fa quel che può, e sfruttando un calo di tensione della Roma trova il 3-1 con Eder, che parte sul filo del fuorigioco e salta Stekelenburg. Il gol ha però l’effetto di risvegliare la furia giallorossa. Al 15’ sospetto rigore su Bojan. Al 16’ corner di Totti, testa di Borini, parata imprecisa di Antonioli e tap-in vincente di Juan. Al 19’ ovazione per il capitano, che lascia il posto a Viviani in vista della partita con la Juve. Al 24’ Pjanic sferra un destro dai venti metri, Antonioli respinge male e ancora il fantasista recupera palla e lo fulmina di destro. E’ il 5-1. Nel finale, oltre all’ingresso di Kjaer per Juan da segnalare un intervento strepitoso di Stekelenburg in uscita su Eder, e un Bojan che, nonostante un’azione meravigliosa in area, a tu per tu con Antonioli si fa parare il tiro. Pjanic, infine, va vicino alla doppietta di testa.

E’ perfino difficile analizzare una partita durata così poco. Roba che a Roma non si vedeva dai tempi di Spalletti. E’ vero: il Cesena visto oggi è poca cosa. Ma è l’ennesima vittima di una striscia vincente giallorossa ormai importante. La caccia al piazzamento in Champions è cominciata ormai da tempo. Martedì, però, impegno difficilissimo di Coppa Italia a Torino con la Juve. Altro livello, ma la Roma vista oggi può farcela.

Simone Luciani

Roma-Cesena 5-1


ROMA: Stekelenburg; Rosi, Juan (dal 29' st Kjaer), Heinze, Taddei; Gago, Greco, Pjanic; Totti (dal 20' st Viviani), Lamela (dal 9' st Bojan), Borini. (Curci, Jose Angel, Perrotta, Simplicio). All.: Luis Enrique.
CESENA: Antonioli; Comotto, Rodriguez, Von Bergen, Lauro (dal 20' st Moras); Ceccarelli, Guana, Parolo, Colucci (dal 32' st Benalouane); Mutu (dal 1' st Candreva), Eder. (Ravaglia, Bogdani, Martinez, Rennella). All. Arrigoni.
ARBITRO: Giannoccaro di Lecce.
MARCATORI: Totti al 1' e all'8', Borini al 9' p.t; Eder (C) al 13', Juan al 17' , Pjanic al 25' s.t.
NOTE: spettatori 33.000. Ammonito: Benalouane. Angoli: 8-4 per la Roma. Recupero: 0', 2'.

[21-01-2012]

 
Lascia il tuo commento