Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Targhe alterne, tempo di bilanci

nonostante lo stop livelli di smog ancora elevati

Ancora un inizio settimana di targhe alterne, ancora tempo di bilanci: l’euforia del comune nel commentare i presunti pregi del provvedimento antismog della capitale viene stemperata dai dati dell'Arpa, l'agenzia che controlla i livelli di smog in città. I numeri sono impietose, le centraline distribuite per la città attestano che nonostante il blocco delle targhe pari, ieri le polveri sottili erano eccessive in 5 zone – Preneste, Francia, Magna Grecia Cinecittà e Tiburtina – e in quest’ultima a livelli che definire preoccupanti è un eufemismo.

Eppure stamani su più d’un giornale il comune esulta riferendo che “in relazione ai livelli d’inquinamento  registrati nella prima giornata di blocco, lunedì 16 gennaio, le stazioni di monitoraggio dell’ARPA rilevano una discesa generale dei livelli sia per le polveri sottili che per il biossido d’azoto”. Ma secondo i dati dell’Arpa arrivati mercoledì mattina a sforare per il biossido d’azoto, e manco di poco, sono state 4 centraline: Magna Grecia, Cinecittà, Fermi e ancora Tiburtina.
Come al solito la questione smog a Roma è drammatica ma non seria: le targhe alterne non funzionano più neppure come palliativo: semmai servono a fare cassa, dal momento che un cittadino su 4 se ne infischia del divieto.
 
 

[18-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE