Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Garbiele Linari in Lettera al padre di Kafka

al Circolo degli Artisti il 20 gennaio

Al Circolo degli Artisti venerdì 20 gennaio sarà in scena Gabriele Linari per interpretare "Lettera al padre" di Franz Kafka. La compagnia teatrale LABit rende omaggio allo scrittore di Praga portando sulla scena un lavoro introspettivo, uno scritto personale di Kafka. Una vera confessione accorata al genitore autoritario e arrogante, mai pervasa da rancore. Un vero e proprio conflitto nei confronti di una figura che incarna l’autorità assoluta, rappresentante di un mondo utilitaristico e pratico, ben lontano dalle aspirazioni dello scrittore.

Sul palco salirà quindi l’attore e regista Gabriele Linari. Pochi gli elementi scenici ad accompagnare il monologo in un susseguirsi di emozioni. A scandire il percorso nei meandri della mente di Kafka (tra la lettera al genitore e alcuni racconti – La Metamorfosi, L’avvoltoio e altri), le musiche originali di Jontom con cadute dissonanti e toccanti picchi melodici. Kafka scrisse la Lettera al padre nel 1919 anno in cui le sue pubblicazioni iniziavano a fare il giro d’Europa. Franz affidò lo scritto a sua madre perchè lo consegnasse al destinatario. Hermann Kafka non ricevette mai la lettera di suo figlio.

STRUTTURA DELLO SPETTACOLO - Pochi elementi sulla scena: una scala, un secchio, due ombrelli, un cavalluccio a dondolo. Segni elementari come se ne trovano in tutta la letteratura kafkiana. Alla lettera al genitore si alternano i racconti: La Metamorfosi, Le preoccupazioni di un padre di famiglia, Undici Figli e L’avvoltoio. Letteratura e vita si fondono, si intrecciano per arricchire il ritratto di un autore che ha segnato le nostre culture.

[17-01-2012]

 
Lascia il tuo commento