Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio Torpignattara, trovato impiccato uno degli assassini

Mohamed Nasiri, 30 anni, marocchino stato trovato in un casolare a Boccea

Mohamed Nasiri, marocchino di 30 anni, è stato trovato impiccato in un casolare di Boccea. Era uno dei due ricercati dalle forze dell'ordine per il duplice omicidio di Zhou Zheng e la figlioletta di pochi mesi Joy, entrambi uccisi con un colpo di pistola durante una rapina a Torpignattara. Il corpo di Mohamed Nasiri, trovato nel casolare di via Bocce al chilometro 14, era appeso a circa quattro metri di altezza ad un grosso gancio.

I Carabinieri che hanno ritrovato il corpo al momento non escludono l'ipotesi dell'omicidio; qualcuno potrebbe infatti aver deciso di farsi giustizia ed uccidere il killer di Torpignattara simulando un suicidio. Il corpo del marocchino, secondo le analisi del medico legale, sarebbe morto da almeno 3-4 giorni. I militari sono riusciti a riconoscere l'identità del marocchino grazie all'analisi delle impronte digitali che danno la certezza che si tratti di uno dei due killer di Torpignattara.

Vicino al corpo sarebbe stato trovato anche del veleno per topi e un cellulare. L'autopsia sul corpo del 30enne chiarirà se l'uomo ha ingerito il veleno prima di impiccarsi. Il cellulare sarà invece esaminato dagli esperti della scientifica nella speranza che possa fornire elementi utili per rintracciare il secondo autore dela rapina - omicidio ancora latitante.
 
 

[17-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE