Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Lazio, Reja si aspetta un cambiamento di rotta

Dopo la pesante sconfitta di Siena i biancocelesti ospitano domani alle 12.30 l'Atalanta

"Nelle ultime gare abbiamo dilapidato il nostro patrimonio. Ora ci aspetta una partita delicata". Edy Reja chiede vuole un segnale importante dalla sua Lazio. La formazione biancoceleste, reduce dal pesante 4-0 incassato una settimana fa a Siena, domani ospita l'Atalanta nell'anticipo delle 12.30. "L'Atalanta sta vivendo un momento felice nonostante la penalizzazione in classifica. È una squadra da tenere in considerazione", dice Reja. La Lazio, che nella fase iniziale del campionato aveva brillato per solidità difensiva, negli ultimi impegni ha denunciato preoccupanti lacune. "Abbiamo avuto difficoltà a livello difensivo, abbiamo subito diversi gol: dobbiamo metterci una pezza. Eravamo una squadra ermetica, nelle ultime gare abbiamo dilapidato il nostro patrimonio", dice il tecnico biancoceleste, costretto anche a fare i conti con alcuni infortuni. "Quando si devono cambiare elementi e tattica -osserva- diventa più difficile dare continuità al gioco". L'ultimo allenamento sarà determinante per valutare le condizioni di due giocatori fondamentali. "Hernanes sta benino, lo stesso discorso vale per Radu. Se saranno in condizione, giocheranno".

In porta rientra Marchetti, mentre in panchina troverà spazio il neo acquito Alfaro: "E' un ottimo giocatore, molto dotato sul piano fisico e della resistenza, che sa attaccare gli spazi e gestire il pallone. E' dinamico, scaltro, ma soprattutto giovane e affamato. Valuteremo da qui a fine mese se tenerlo, intanto domani siederà in panchina a causa del forfait di Cisse”. Infine qualche battuta anche sul mercato, con i nomi di Costant e Kucka spesso accostati al club biancoceleste: "Ho sentito delle voci che io non vorrei Constant o Kucka, non è assolutamente vero. Tutti i giocatori che abbiamo messo in elenco li stimo molto, compreso Parolo. Ripeto, non ho mai detto che non voglio questi calciatori, ma io non sono un operatore. Tare e Lotito si occupano di queste cose, chiaro però che se devono venire calciatori, devono essere di alto profilo tecnico e morale. Mezzali? A destra con il recupero di Brocchi e Gonzalez siamo coperti, a sinistra si potrebbe migliorare qualcosina”. 


Vincenzo Samà
 
TAG: Lazio - Reja - SerieA
 

[14-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE