Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lavoratori Agile, ex Eutelia, protestano al Ministero

"Chiediamo pi garanzie per cassaintegrati e dipendenti"

Continua l’odissea dei dipendenti di Agile, ex Eutelia. 1200 lavoratori tra ingegneri, tecnici ed amministrativi rischiano di rimanere senza lavoro dopo l’acquisizione, che è ancora in via di definizione, da parte del gruppo Tbs. Decine di lavoratori hanno manifestato di fronte alla sede del Ministero dello Sviluppo economico per chiedere più garanzie sia per cassaintegrati che per i dipendenti.

"I nostri timori sono che il nuovo soggetto industriale -spiega un dipendente- presenti un piano industriale che coinvolga pochi lavoratori. Il piano al momento prevede 184 lavoratori, rimarrebbero quindi fuori più di 1100 dipendenti". "Considerando che noi abbiamo una media di 48-50 anni sarà difficile poi trovare lavoro. -racconta una dipendente Agile che si occupava di recupero crediti- Con le nuove regole con l'accesso alla pensione ad esempio io dovrò lavorare 16 anni anziché 10. Non sono solo preoccupata ma spaventata".

"Quando ci fu la vendita di Eutelia spa -spiega - l'azienda allora era quotata in borsa è fu ceduta ad Agila srl con un capitale sociale di 96.000 euro. Allora tutti ci siamo posti la domanda su cosa stesse succedendo. Era chiaro che ci fosse un'anomalia, e che sotto c'era qualcosa di strano per cui ancora la magistratura sta indagando. Personalmente -continua Careri- credo che ci siano delle responsabilità anche del Ministero dello Sviluppo Economico che non ha vigilato".
 
 

[13-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE