Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Indagini omicidio Torpignattara, caccia ai due killer

il Sulpm chide l'identikit dei ricercati

Blitz, controlli, perquisizioni. E’ caccia ai killer di Zhou Zeng e di sua figlia Joy, uccisi lo scorso 4 gennaio a Torpignattara. Polizia e carabinieri da giorni setacciano i quartieri di Roma Est. Stamattina è toccato di nuovo al Pigneto.

I carabinieri sono arrivati all’alba in via Campobasso, a due passi dalla circonvallazione Casilina. Lì, da tempo, alcuni senegalesi tra i 20 e i 30 anni vivono in un vecchio edificio di tre piani. Controlli, qualche sequestro di borse contraffatte, alcuni senegalesi portati in caserma per ulteriori accertamenti. Ma nessuna traccia dei due killer di Zhou Zeng e Joy. E, da parte dei senegalesi, rabbia per controlli che si ripetono a ritmo costante.

Sindacato vigili chiede identikit - "Chiederemo al comandante del Corpo Angelo Giuliani -ha detto Marco Milani, segretario romano aggiunto del Sulpm-, di prodigarsi affinché le foto segnaletiche e le identità dei ricercati per il barbaro duplice omicidio di Roma vengano diffuse tra gli agenti del Corpo di Polizia Roma Capitale. In questo contesto non si comprende perché agli agenti ed ufficiali di Roma Capitale, non sia stata diffusa la foto degli indagati, non tanto e non solo, per poter contribuire all'eventuale rintraccio degli stessi -continua Giuliani- ma anche e sopratutto per sapere da 'chi guardarsi', in specie, durante le numerose identificazioni nel corso dei sempre più frequenti controlli antidegrado".
 
 

[12-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "controlli dei Carabinieri"
 
 
  CORRELATE