Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Coppa Italia, Roma sul velluto

Battuta 3-0 la Fiorentina, doppietta di un grande Lamela e gol del rientrante Borini.

Viene da chiedersi, prima di tutto, come sia possibile che solo una mesata fa questa Roma, proprio contro la Fiorentina, abbia potuto subire la più umiliante sconfitta della stagione. Quella che ha rischiato di compromettere un intero progetto pluriennale con una prestazione dissennata e scoraggiante. Perché quella vista stasera contro i toscani, fatti salvi i primi venti minuti di marca viola, hanno visto un dominio giallorosso praticamente totale. Pur con una formazione rimaneggiata, infatti, gli uomini di Luis Enrique hanno disputato un secondo tempo che ha dell’impressionante.

PRIMO TEMPO – Il tecnico asturiano opta per il turn over, e rispolvera Kjaer e Cicinho in difesa, prova il centrocampo Gago-Viviani-Greco e lascia invece invariato il tridente che ha battuto il Chievo. L’inizio è assai difficile: la Fiorentina, sfruttando la difesa alta della Roma, fa perno su Jovetic e sfrutta la velocità di Ljajic per mettere in affanno la retroguardia giallorossa. Per due volte, al 10’ e all’11’, la mezzala si trova a tu per tu con Stekelenburg da posizione defilata, ma nella prima circostanza spedisce alto e nella seconda è bravissimo l’olandese a chiudere. L’occasione più grande per i viola, tuttavia, è al 18’, quando Cicinho salva sulla linea su una conclusione da due passi di Pasqual. La mossa tattica di Luis Enrique è quella di spostare Bojan a destra e Lamela a sinistra, e così la manovra offensiva della Roma, fin qui sterile, prende corpo. Al 33’ Totti viene magnificamente servito da Lamela sul filo del fuorigioco, ma il diagonale è respinto da Neto. Al 39’ è invece l’argentino a sfiorare il gol, con un tiro a botta sicura da centroarea che viene deviato da un difensore viola.

SECONDO TEMPO – Luis Enrique lascia negli spogliatoi Viviani, che deve ancora accumulare minuti in Serie A, per Perrotta, e la differenza si vede. La Roma sale nel possesso di palla e nella pericolosità, e all’8’ arriva il vantaggio giallorosso: Totti entra di prepotenza in area e tocca splendidamente per Lamela, che a tu per tu con Neto lo fredda. Un minuto dopo la Fiorentina avrebbe la chance del pari con Pasqual, che da distanza ravvicinata va al tiro a botta sicura ma trova il salvataggio sulla linea di Perrotta. Sarà l’unica occasione viola della ripresa. All’11’ Lamela conclude un’azione in velocità con un tiro a girare parato da Neto. Al 16’ Borini rileva Bojan, e la sua rabbia si vede subito. Al 18’ parte in velocità, salta Neto ma si defila troppo. Al 20’ ruba palla al limite dell’area, serve Totti che con il terzo occhio vede e serve l’accorrente Lamela, che batte per la seconda volta Neto. La partita è potenzialmente chiusa, e la Roma inizia una lunga fase di possesso di palla. Cicinho esce tra i fischi per José Angel. Al 29’ la ciliegina sulla torta: Borini raccoglie un rinvio sbagliato di Neto, salta un difensore e infila il portiere viola, per il 3-0 finale.
Se i primi venti minuti sembravano, per l’ennesima volta, dar ragione alla sapienza tattica di Delio Rossi, i successivi settanta hanno mostrato nuovamente una Roma brillante, aggressiva, forte e organizzata. Sontuoso Lamela, grande come sempre Totti, impressionante per aggressività Borini. La Coppa Italia proseguirà a fine gennaio con il big match contro la Juventus, quarto di finale ancora a eliminazione diretta. Una sfida, come abbiamo visto di recente, dagli elevati contenuti calcistici.

Simone Luciani

Roma-Fiorentina 3-0

ROMA: Stekelenburg; Cicinho (24' s.t. J.Angel), Kjaer, Heinze, Taddei; Gago, Viviani (1' s.t. Perrotta), Greco; Totti; Lamela, Bojan (16' s.t. Borini). (A disposizione: Curci, Juan, Pjanic, Caprari). All.: Luis Enrique.
FIORENTINA: Neto; Camporese, Natali, Nastasic, Cassani, Montolivo; Salifu, Behrami (33' s.t. Lazzari), Pasqual (24' s.t. Vargas); Liajic (16' s.t. Cerci), Jovetic. (A disposizione: Pazzagli, Gamberini, Munari, De Silvestri). All.: Delio Rossi. ARBITRO: De Marco
MARCATORI: 8' e 21' s.t. Lamela, 31' s.t. Borini
NOTE: Spettatori 16.320. Angoli: 3-2 per la Fiorentina. Ammoniti: Liajic per gioco scorretto. Recupero 0' e 2'

[11-01-2012]

 
Lascia il tuo commento