Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Pigneto, operazione antidroga

sequestrato stupefacente per 100.000 euro, era nascosto in cassaforte

Venduta al dettaglio avrebbe fruttato circa 300.000 euro. La droga sintetica sequestrata dagli uomini della polizia al Pigneto era destinata allo spaccio nella zona. Il blitz, scattato nella serata di lunedì, ha visto impegnati gli agenti delle volanti che hanno arrestato 5 giovani, di cui 4 spagnoli e un’italiana, di età tra i 24 ed i 44 anni. Uno dei due arrestati, senza documenti e con precedenti per droga, ha indotto i poliziotti ad approfondire la verifica presso la sua abitazione. Una volta sul pianerottolo di casa, in un palazzo di via Bartolomeo Perestrello, uno dei fermati, al fine di “allertare” i “soci” all’interno dell’immobile, ha iniziato ad urlare “Polizia, Polizia”.

Gli agenti hanno fatto irruzione trovando una vera e propria centrale di spaccio, con tanto di sostanze liquide a effetto lassativo, verosimilmente utilizzate per il recupero di ovuli contenenti stupefacenti e “importati” dall’estero. Lo stupefacente, essenzialmente droghe sintetiche tra cui Mdma, ecstasy in “francobolli” e metanfetamina, oltre a cocaina, era custodita all’interno di una cassaforte nascosta nell’armadio. Nel dettaglio gli agenti infatti hanno sequestrato 40 grammi di cocaina, 500 grammi di Mdma, 750 grammi di metanfetamina e decine di “francobolli” di Lsd e 291 pasticche di ecstasy. Da successivi riscontri è emerso che i 5 arrestati gravitavano negli ambienti dei rave party, sulla cui circostanza sono adesso in corso ulteriori indagini.

[11-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "il blitz della polizia"