Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Fiaccolata per Zhou e Joy

no alla violenza, la comunitÓ cinese ricorda le vittime del duplice omicidio di Torpignattara

Roma nel pomeriggio ha ricordato le due vittime di Torpignattara. In ricordo di Zhou Zeng, 31 anni e della figlioletta di 9 mesi uccisi durante una rapina mercoledì scorso sono circa dieci mila persone hanno sfilato da piazza Vittorio al parco Almagià, a Torpignattara. Sono stati portati fior e fasce bianche in segno di lutto. In testa al corteo, organizzato dalla comunità cinese, due foto del cittadino cinese e della bimba di 9 mesi. La folla silenziosa ha poi lasciato la piazza dove su un lenzuolo sono state raccolte le firme dei partecipanti. "No alla violenza, più sicurezza" recita un grande striscione nero in segno di lutto.

In testa al corteo  ci sono i familiari delle vittime. Espongono in silenzio le loro foto e indossano fasce nere al braccio in segno di lutto. "Vogliamo giustizia" recita uno striscione. Tra la folla silenziosa c'è un cartello con la foto della piccola Joy che recita "Nel paradiso non c'è violenza, riposi in pace".

Negozi chiusi - Le serrande dei negozi, all'Esquilino e al Pigneto, sono rimaste abbassate al passaggio del corteo in segno di lutto. "I negozi cinesi oggi pomeriggio sono chiusi per lutto - spiega la portavoce della comunità cinese Lucia Hui King - molti negozi di italiani stanno abbassando le serrande per esprimere solidarietà".

Alemanno - "Adesso cominceremo con il lutto cittadino il giorno delle esequie, che probabilmente sarà giovedì, poi ci sarà il Capodanno cinese -ha detto Alemanno- che è dedicato alle due vittime e parteciperemo in quella occasione, poi potremmo anche pensare a intitolare una strada".

 
 

[10-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE